Log in

Il drink con il dito mozzato

Il drink con il dito mozzato notizie.delmondo.info
Il bicchiere di whisky con al suo interno un alluce umano mozzato.
Il bar del Downtown Hotel di Dawson City, nello Yukon, è famoso per un drink decisamente insolito. Si tratta infatti di un bicchiere di whisky con al suo interno un alluce umano mozzato: va bevuto il whisky e le labbra devono toccare il dito, ma questo va lasciato nel bicchiere e viene infatti riutilizzato ogni volta che il cocktail viene richiesto (l’alcol fa da disinfettante, se qualcuno ha dubbi sull’aspetto igienico).
Ogni sera 30 o 40 persone vogliono provare l’esperienza, pagando i 5 dollari aggiuntivi che sono stati soprannominati “tassa del dito”: non perché il drink sia particolarmente buono (il gusto sostanzialmente viene descritto come un pezzo di cuoio), ma prevalentemente per il gusto di sfida.
Non a caso la tradizione è nata come scommessa tra ubriachi negli anni ‘70, quando un uomo, il capitano Dick Stevenson, ha trovato un  alluce mummificato in una baita, e l’ha riportato in città: alla fine, il dito è stato messo in un bicchiere di champagne scommettendo su chi avesse avuto il coraggio di berlo. Era nato il Sourtoe Cocktail Club.
Nel corso degli anni, il dito è cambiato alcune volte (tipicamente le nuove dita arrivano da “donazioni” lasciate nel testamento di qualche amante della tradizione), a volte perché è andato perduto, altre perché è stato ingoiato per sbaglio (nonostante sia prevista una multa da 500 dollari per chi ingoia il dito). A fine agosto il dito è stato volontariamente ingoiato da un avventore assieme al whisky, che appena messo giù il bicchiere ha tirato fuori i 500 dollari dal portafoglio senza battere ciglio. È la prima volta che il dito viene ingoiato volontariamente e i primi ad essere increduli sono i gestori.“Non mi sarei mai, mai aspettato che succedesse qualcosa del genere”, ha spiegato uno di loro, consapevole che il dito è tutto meno che appetitoso: “È una cosa marrone, completamente rugosa. Ha un aspetto schifoso”.


Fonte: notizie.delmondo.info


Ultima modifica ilLunedì, 11 Novembre 2013 11:36

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.