Log in

20 ANNI DI STELLA MICHELIN, GLI CHEFS RICCI E SOOKAR FESTEGGIANO A DUBAI

20 ANNI DI STELLA MICHELIN, GLI CHEFS RICCI E SOOKAR FESTEGGIANO A DUBAI 20 ANNI DI STELLA MICHELIN, GLI CHEFS RICCI E SOOKAR FESTEGGIANO A DUBAI
Al via da oggi “The Italian World Cuisine Summit”

Da Ceglie Messapica a Dubai, è nella capitale del lusso degli Emirati Arabi che gli chefs Antonella Ricci e Vinod Sookar stanno celebrando i 20 anni consecutivi di Stella Michelin. Erano già partiti quando da Milano è arrivata la notizia della riconferma da parte della più prestigiosa guida ai ristoranti. Sarà “Al Fornello da Ricci”, fondato oltre 40 anni fa dal papà Angelo Ricci e dalla mamma Dora e oggi portato avanti anche dall’altra figlia Rossella, a rappresentare la Puglia a “The Italian World Cuisine Summit”.

A Dubai c’è grande attesa per l’arrivo del presidente degli Stati Uniti Barack Obama, di Sophia Loren e dell’erede al trono di Inghilterra principe Giorgio per questo tuffo nella cucina italiana d’autore che in questo lungo week end porterà negli Emirati Arabi Uniti ben 25 chef italiani arrivati da tutto il mondo, di cui 15 con Stella Michelin come gli chefs Ricci e Sookar.Barack Obama, di Sophia Loren e dell’erede al trono di Inghilterra principe Giorgio per questo tuffo nella cucina italiana d’autore. In questo lungo week end porterà negli Emirati Arabi Uniti 25 chefs italiani da tutto il mondo, di cui ben 15 con Stella Michelin come gli chefs Ricci-Sookar.

Questa coppia di chefs cegliesi (lui originario delle Mauritius) sono noti nel mondo come i “Romeo and Julieth” della cucina italiana e, a Singapore nel 2010, avevano già rappresentato la Puglia con grande successo. A Dubai saranno ai fornelli, con un menu specialissimo per l’occasione, nel ristorante molto trendy “Sicilia” in tandem con lo chef Stefano Ligori.

La kermesse mondiale del food italiano è un’idea di Rosario Scarpato che, attraverso il suo network Itchefs mette insieme the Italian chefs del mondo. Dalla stampa di Dubai Antonella Ricci, già ad aprile a Dubai per un’altra promozione del made in Italy ed ospite della Prova del Cuoco emiratina, viene definita “cooking genius”: un grande motivo di orgoglio, dunque, per il Salento e la Puglia.

fonte: C.S.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.