Log in

Tedeschi e Americani i turisti più curiosi per la ristorazione

Tedeschi e Americani i turisti più curiosi per la ristorazione 1.bp.blogspot.com
Americani bevono il territorio,russi scelgono etichette più care.
Tra i tanti turisti che visitano Roma, e in particolare l'area attorno Fontana di Trevi, "i più curiosi dal punto di vista enologico sono gli americani: quelli in arrivo dagli Stati Uniti bevono il territorio, sono cioè curiosi di conoscere i vini dei Castelli Romani, del Chianti, e via dicendo. E non badano ai prezzi in listino. Anche i tedeschi sono curiosi e competenti, ma più attenti alla spesa". E' la testimonianza di Fabio Casamassima, esperto di vini, a margine della presentazione dell'iniziativa "Il Giro d'Italia in 80 vini".

Gli inglesi che vengono a visitare i monumenti di Roma, prosegue Casamassima nel delineare la geografia delle scelte d'acquisto dal suo personale punto di osservazione a Fontana di Trevi, "dimostrano grande attenzione per il vino, ma le loro scelte si concentrano sui soliti noti, i grandi classici del vigneto Italia: Amarone, Barolo, Brunello di Montalcino, Chianti. I francesi ci fanno grandi complimenti per la carta di Champagne e ostriche - dice il direttore del Baccano - e poi ordinano i loro vini, e lo champagne. Mentre i russi guardano i prezzi più alti e scelgono i vini più cari. I cinesi invece sono ancora un mistero per il mercato del vino, e di fatto spesso pasteggiano con drink e Coca Cola".

Fonte: ansa.it

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.