Log in

Eataly, il 31 Luglio inaugura la sede pugliese di Bari

Welcome Eataly Bari Jos, Joanna, Micaela, and Finn Purvis Welcome Eataly Bari
Al suo interno vi saranno punti ristorazione, centro congressi, birrificio artigianale, aree didattiche, un totale di circa 70 produttori pugliesi e tanto altro.

Il 31 Luglio si spalancano le porte del gusto anche a Bari. Eataly inaugura la propria sede pugliese presso la Fiera del Levante, la prima al sud Italia del colosso di Oscar Farinetti, una vera e propria esposizione della gastronomia italiana.

E' una grande opportunità per la città di Bari possedere una vetrina enogastronomica che ad oggi non ha eguali in Italia in quanto riesce a dar lustro alle eccellenze locali e contemporaneamente affiancarle a quelle delle altre regioni. Nel capoluogo pugliese 8000 metri quadri sono stati ricavati nei padiglioni dell'ingresso monumentale della Fiera del Levante, rimessi a nuovo, che si affacciano sul mare. Non potevano essere destinati totalmente alla vendita e alla ristorazione, altrimenti la fiera non avrebbe potuto ritenersi tale.

C'era un cavillo burocratico, che continua a far storcere il naso ai ristoratori locali e che ha rischiato di far saltare l'inaugurazione. Riguardava l'ambito di competenze per le autorizzazioni tra Comune e Regione, dovrebbe essere stato risolto a seguito dell'incontro tra Oscar Farinetti e il sindaco di Bari, Michele Emiliano, a cui hanno preso parte anche l'assessore regionale Gianni Giannini, l'assessore comunale allo Sviluppo economico, Rocco De Franchi, e il dirigente della ripartizione comunale per le attività economiche, Nicola Marzulli.

"Sono state date rassicurazioni che, non appena depositata la documentazione afferente l'agibilita' strutturale e le attivita' di somministrazione di alimenti e bevande, gli Uffici comunali competenti procederanno con massima celerita', considerato l'importante risvolto sociale che l'iniziativa comporta. Durante l'incontro Oscar Farinetti ha confermato la natura fieristica dell'iniziativa che intende avviare con carattere temporaneo. Il riconoscimento del carattere di manifestazione fieristica dell'iniziativa  resta attribuito alla Regione Puglia, il che esclude la competenza comunale nella procedura autorizzatoria"

Eataly Puglia, è un progetto che ha previsto un investimento di 15 milioni di euro e in Puglia è stato sposato da Fabrizio Lombardo Pijola, dai fratelli coratini Francesco, Beniamino e Pasquale Casillo e da Michele Annoscia e darà lavoro ad un centinaio di giovani. 

La location barese porta l'insegna "Eataly alti cibi" e occuperà due piani. Vi saranno 15 punti ristorazione, un centro congressi, un birrificio artigianale, aree didattiche, un totale di circa 70 produttori pugliesi oltre che le eccellenze nazionali. Si potranno seguire percorsi tematici ed emozionali tra birrificio, panificio, piadineria, pasticceria, produzione di pasta fresca e  mozzarella. Il tutto circondato da scaffali su cui oltre a carni, pesce, verdure, formaggi, salumi si troveranno anche accessori per la casa, prodotti per la cura del corpo e libri. Sarà possibile prenotar sia le aree didattiche che i ristoranti per organizzare eventi privati.

Eataly Puglia a Bari sarà una struttura tutta da scoprire.

foto: Eataly, alti cibi, by Jos, Joanna, Micaela, and Finn Purvis

Ultima modifica ilLunedì, 29 Luglio 2013 15:58

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.