Log in

Modifica a disciplinari 7 Vini DOP

Palazzo Roccabruna, Trento, Trentino Alto Adige, Italia. By Annabelle Orozco Annabelle Orozco Palazzo Roccabruna, Trento, Trentino Alto Adige, Italia. By Annabelle Orozco
Il Comitato Nazionale Vini DOP ed IGP ha modificato il disciplinare di produzione dei vini DOP, di 7 in particolare, in seguito alla riunione che si è tenuta martedì 23 luglio 2013.


Emilia Romagna, Sicilia, Veneto e Umbria sono le regioni interessate alle decisioni di modifica dei disciplinari di produzione dei Vini DOP adottate dal Comitato Nazionale Vini DOP e IGP.

Nello specifico:
  • per la DOC Reno, Emilia Romagna, la modifica riguarda l'integrazione dell'articolo 6 del disciplinare di produzione con la facoltà da parte del Ministero di modificare i limiti minimi dell'acidità e dell'estratto non riduttore per le tipologie previste dalla DOC;
  • per la DOC Contessa Entellina, DOC Eloro e DOC Noto, della Sicilia, è stata approvata la richiesta di integrare la denominazione con 'Sicilia', come da articolo 4 comma 6 del DL 61/2010 e come disposto nel disciplinare di produzione della DOC 'Sicilia';
  • per la DOC Bardolino e DOC Gambellara, vini del Veneto, è stato modificato l'articolo 8 del rispettivo disciplinare di produzione;
  • per la DOC Torgiano, Umbria, sono state approvate le modifiche di variazione della base ampelografia per la tipologia Bianco.
Il prossimo incontro del Comitato Nazionale Vini è fissato per il 5 settembre 2013 presso la sede del Ministero della Giustizia.

fonte: Mipaaf.it
foto: Palazzo Roccabruna, Trento, Trentino Alto Adige, Italia. By Annabelle Orozco
Ultima modifica ilGiovedì, 25 Luglio 2013 15:50

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.