Log in

Violante Gardini presidente del Movimento Turismo del Vino Toscana

È ufficiale, Violante Gardini sale al vertice del Movimento Turismo del Vino Toscana. È notizia di pochi minuti fa che, a portare avanti la delegazione toscana, guidata fino ad oggi da Alioscia Lombardini, sarà la figlia della Signora del Brunello, Donatella Cinelli Colombini.


Si tratta di una vera e propria passione di famiglia quella che lega “le ragazze del Brunello” a questa associazione, nata da un’intuizione, nel lontano 1993, di Donatella, oggi membro del nuovo Cda del Consorzio del Brunello e neopresidente della Doc Orcia.

E così, in occasione del ventesimo compleanno del Movimento Turismo del Vino, l’ente no profit che annovera circa 1000  fra le più prestigiose cantine d’Italia, nato con l’intento di accrescere il settore enoturistico nazionale e che rappresenta una risorsa economica fondamentale per lo sviluppo dei territori, Violante Gardini prende le redini di una delle regioni del Belpaese che attraverso il vino porta il nome del made in Italy nel mondo.
Violante Gardini, classe 1984, è laureata in Economia aziendale all’Università di Firenze. Dopo il master dell’Oiv (Organizzazione Internazionale della Vigna e del Vino), che l’ha portata in giro per le più famose aree vinicole del mondo, e uno stage presso la segreteria nazionale del Movimento Turismo del vino, che ha sede nell’antico Palazzo Comunale di Montalcino, è commercial manager delle due cantine di proprietà della madre, il Casato Prime Donne nella città del Brunello e la Fattoria del Colle a Trequanda.

“È per me un grande traguardo - ha dichiarato alla Montalcinonews Violante Gardini - e un grande onore. Sono fiera di essere stata giudicata all’altezza di un così grande compito come quello della presidenza del Movimento Turismo del Vino Toscana. Io e la mia squadra siamo pronti a lavorare: tra i primi obiettivi c’è la volontà di crescere ed evolverci, offrendo un esempio di come sia possibile fare impresa nel rispetto delle tradizioni, della salvaguardia ambientale e dell’agricoltura di qualità”.

Fonte: montalcinonews.com
Ultima modifica ilMartedì, 11 Giugno 2013 10:03

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.