Log in

Fino al 26 maggio si votano le mete enoturistiche del "cuore"

A Vinitaly il Movimento Turismo del Vino rilancia il sondaggio online che svela le regioni e le zone vinicole più amate e più desiderate dagli enoappassionati. In occasione della manifestazione è possibile votare presso lo stand e farsi fotografare accanto alla propria regione del cuore.


A Vinitaly di Verona il Movimento Turismo del Vino rilancia 'Vota le destinazioni enoturistiche del cuore', il sondaggio online che svela le regioni e le zone vinicole più amate e più desiderate dagli enoappassionati. I risultati finali saranno diffusi a consuntivo di Cantine Aperte (il sondaggio è stato prorogato fino al 26 maggio) ma la prima tappa sarà Vinitaly.

In occasione della manifestazione è possibile votare presso lo stand del Movimento Turismo Vino e farsi fotografare accanto alla propria regione del cuore. Per partecipare al sondaggio c'è tempo fino al 26 maggio: basta andare sul sito www.movimentoturismovino.it. Inoltre sono ben 32 le cantine di MTV che quest'anno parteciperanno ad OperaWine, la top 100 d'Italia di Wine Spectator.

Il dato conferma per il secondo anno la qualità delle cantine targate MTV, con oltre un terzo delle aziende scelte tra i migliori produttori italiani per l'evento internazionale di anteprima Vinitaly 2013. Il Vinitaly sarà anche l'occasione per fare il punto sull'enoturismo: un settore che in Italia vale sui 5 miliardi di euro e che anche in tempi di crisi cresce del 12% l'anno (tra il 2011 e il 2012), in controtendenza sull'andamento generale del turismo. Il comparto è in grado di muovere dai 4 ai 6 milioni di turisti in giro per lo Stivale, soprattutto stranieri (Dati XI Rapporto 'Osservatorio sul Turismo del Vino in Italia', Censis-Citta' del Vino) e sempre più web oriented. L'Associazione Movimento Turismo del Vino è un ente non profit ed annovera circa 1000 fra le più prestigiose cantine d'Italia, selezionate sulla base di specifici requisiti, primo fra tutti quello della qualità dell'accoglienza enoturistica. Obiettivo dell'associazione è promuovere la cultura del vino attraverso le visite nei luoghi di produzione. Ai turisti del vino il Movimento vuole, da una parte, far conoscere più da vicino l'attività e i prodotti delle cantine aderenti, dall'altra, offrire un esempio di come si può fare impresa nel rispetto delle tradizioni, della salvaguardia dell'ambiente e dell'agricoltura di qualità.

Fonte: aiol.it

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.