Log in

Severino Garofano, vini che raccontano il Salento

Il 2013 è per l’azienda di Copertino (Lecce) un anno speciale, poiché festeggia il suo 18° compleanno: una tappa importante, caratterizzata da una scelta significativa, quella di dare crescente rilevanza all’identità familiare della Cantina: se sino a questo momento si è dato risalto ad Azienda Monaci, ora l’attenzione si sposta sul nome Severino Garofano, che diventa protagonista di tutta la comunicazione.

Sebbene da sempre, sulle etichette, sia presente il nome Severino Garofano, l’Azienda ha avvertito la necessità di valorizzarlo maggiormente, conferendogli centralità. Questa decisione intende sottolineare il solido carattere familiare dell’impresa, che, avviata proprio da Severino Garofano nel 1995, oggi vede alla sua guida i figli Stefano e Renata.

Severino Garofano è un appassionato “narratore” del Salento. Per raccontare questa  porzione di Puglia, così emozionante, intensa e tanto amata dai viaggiatori di tutto il mondo, Severino Garofano non usa le parole, ma i vini, che produce nel pieno rispetto della vocazione del territorio. Il vitigno autoctono negroamaro è la prima fonte di ispirazione delle principali etichette, ognuna delle quali è custode di una storia, che conquista per la semplicità con cui riesce a trasferire nel bicchiere le suggestioni di luoghi unici, mediterranei, solari. Nei vini Severino Garofano ci sono riconoscenza e passione per una campagna generosa, che deve però essere “ascoltata e compresa” perché possa dare i frutti attesi: nelle cantine Severino Garofano il sentimento ha un valore importante tanto quanto la tecnica, la cultura e la professionalità. La fedeltà al territorio e alle tradizioni è la solida base di un costante lavoro di ricerca ed innovazione: la Cantina, infatti, è proiettata al miglioramento e alla crescita, senza mai perdere di vista i suoi principi fondamentali.

I vini di Severino Garofano che rappresentano con maggiore efficacia la filosofia aziendale sono Le Braci, Girofle e Eloquenzia, tre diverse espressioni del negroamaro.

L’annata 2006 de LE BRACI ha ricevuto il plauso degli addetti ai lavori e il massimo riconoscimento dalle Guide italiane 2013 più autorevoli, Slow Wine, Bibenda e Vini Buoni d’Italia. Le Braci si presenta con una struttura complessa, ottenuta dall’avvizzimento spinto degli acini. E’ vino da uve di negroamaro che sviluppa le sue potenzialità già durante l’invecchiamento in piccole botti di legno: il vino acquista così un aroma fresco e una regale sontuosità.

GIROFLE è il vino rosé di Severino Garofano e rappresenta un “fiore all’occhiello” della produzione. Si può considerare un vino poetico, sin dal suo inconfondibile colore, che sembra essere un omaggio a quei tramonti sul mare che il Salento sa regalare. Questo rosato è un vino che recupera tutti i valori della tradizione e delle radici dei vini salentini di qualità. Il carattere unico del Girofle l’ha reso uno dei vini rosati italiani più apprezzati. Nel 2012 Severino Garofano ha inaugurato anche il progetto Girofle&Co(cktails), una carta cocktail, in cui le ricette hanno come ingrediente principale proprio il rosé dell’Azienda.

Quel che di primo acchito potrebbe apparire come un azzardo, in realtà vuole semplicemente stimolare la curiosità verso un inusuale modo di degustare il rosato salentino, senza per questo tradirne l’essenza.  Correlato alla carta cocktail c’è un programma di eventi estivi, nelle più suggestive località balneari del Salento, a breve consultabile sul sito http://garofano.aziendamonaci.com

ELOQUENZIA, Copertino Dop, è vino testimone del profondo legame con il territorio. Rosso di stile tradizionale, è un vino elegante e fresco, dal colore rosso rubino intenso.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.