Log in

"17°Palio della Stortina": Slow Food celebra l'autentico salume Veronese

Giovedì 28 febbraio, presso il Ristorante Ilva di Sanguinetto(Verona) si terrà il “17° Gala e Palio della Stortina”

Una sfida gastroculinaria che vede protagonista un prodotto di nicchia, la Stortina, caratterizzata da carni mature, sode, gustose, prodotto dai nostri nonni e contadini locali. Un salume “speciale”, nato e allevato nelle filiere del Gran Suino Padano Dop, che rappresenta l’orgoglio della pianura Veronese.
Un prodotto genuino destinato a scomparire visti i ritmi lenti di produzione. Grazie alla condotta "Slow Food Valli Veronesi", si è istituito il palio, un momento per celebrare chi ancora lo produce per autoconsumo o lo fa come una volta.


Nel corso degli anni l’appuntamento si è sempre più evoluto ed è diventato serata di Gala: gustosi gli abbinamenti con altri prodotti del territorio, la Patata dorata del Guà, il Radicchio di Verona igp, il Monte Veronese…

Questa edizione avrà nuovi partner e nuovi obiettivi: dopo aver consolidato la collaborazione con la Comunità del Cibo dell'Olio Grignano (cultivar della Lessinia), la condotta “Slowfood Valli Grandi Veronesi” sta percorrendo la strada della creazione della comunità del cibo della "Mela Delcio" di Belfiore. In seguito, altri produttori si sono uniti: il Prosciuttificio Soave, i produttori del Radicchio bianco variegato di Lusia ed altri cibi locali.
Grande importanza assume l’adesione del Consorzio del Vino Soave che durante la serata ci farà degustare i prodotti dell'Arcole, del Soave e del Merlara.

In un percorso di gusto la giuria, affiancata dai commensali, voterà alla cieca la migliore stortina ed il vincitore verrà premiato con un attestato ed un cesto di prodotti.


Alla sfida sono ammessi i salami per i quali sia presente carne suina e sola aggiunta di elementi naturali quali sale e spezie.

Il menù proposto, all’interno della serata di gala sarà:

- Aperitivo di benvenuto con pane di Montegemoli tostato, olio di Grignano con lardo, grissini artigianali del chiostro e prosciutto crudo del prosciuttificio Soave, accompagnati dal Peperone di Soave della gastronomia Damoli
- Conchiglia di carne gratinata al forno con fonduta di Monteveronese
- Risotto con radicchio e tastasale
- Degustazione di Stortine Veronesi
- Delizie dell'orto
- Colomba Loison e Rofioi del Castello
- Caffè e Correzione
- Taglio del formaggio a pasta dura di baito Novezza
- Selezione di vini scelti da Slow Food "Grandi Valli Veronesi"

Chiara De Gasperi


Ultima modifica ilLunedì, 25 Febbraio 2013 08:00

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.