Log in

Alla scoperta dei mercati del futuro dopo Russia e Cina

Al via il Terzo Forum Montepaschi sul vino italiano organizzato da Banca Mps in collaborazione con Enoteca Italiana. Il programma prevede la premiazione dei Top 100 della Selezione dei vini di Toscana e l'inaugurazione della mostra “Vino fra mito e storia” e  domenica 25 degustazioni Vini di Toscana: dai Classici a vitigni Autoctoni.

Nessun vino sa “parlare” dell’Italia come la Toscana, terra di eccellenze per antonomasia. Fra assaggi, workshop olfattivi, mostra e Forum sul vino si apre l’attesissima kermesse alla scoperta di tutte le espressioni del Granducato e del suo territorio, attraverso vero proprio viaggio enologico in uno dei terroir più famosi del gotha dell’enologia mondiale.

Le prospettive per il comparto vitivinicolo italiano fra mercati tradizionali ed emergenti, i nuovi scenari sui territori che nel futuro potranno aprirsi al consumo di questa grande eccellenza italiana e l’aggiornamento dell’Mps Wine Index. Sono questi gli argomenti importanti del Forum Montepaschi sul vino Italiano, giunto alla sua terza edizione.

Il Forum, organizzato da Banca Monte dei Paschi di Siena in collaborazione con l’Ente Nazionale Vini – Enoteca Italiana, si terrà sabato 24 novembre, a partire dalle ore 9,30, al Teatro dei Rozzi di Siena. Come tradizione, l’evento vedrà la presenza delle massime istituzioni italiane, dei maggiori rappresentanti della filiera vitivinicola nazionale e di alcuni fra i più significativi importatori dei mercati internazionali.

L’iniziativa è nata nel 2010 per rispondere alle esigenze del comparto vitivinicolo e fornire un supporto di analisi tecnica e finanziaria ad un settore che sta assumendo sempre più importanza nell’economia del nostro Paese ed è considerato uno degli asset principali su cui investire anche in termini di conoscenza.

Ad aprire la giornata sarà la presentazione della nuova ricerca realizzata dall’area research di Banca Mps e dall’Ismea dal titolo: “Tendenze e prospettive per il vino italiano nel mondo globalizzato”. La ricerca, oltre a fare il punto sull’andamento dei mercati emergenti, presenterà anche i risultati di un focus per indagare sui mercati del futuro, quali potranno essere, dopo Russia e Cina, le prossime nazioni che si apriranno al consumo del vino.

All’interno della ricerca sarà presentato anche il terzo “Mps Wine Index”. Si tratta del primo e unico “indice di competitività” del vino italiano, riservato alle denominazioni italiane e messo a punto dall'area research di Banca Mps, sulla base dei dati forniti da Ismea relativamente alle quotazioni alla produzione dei vini.

Questo terzo appuntamento per il 2012 è inserito in una due giorni dedicata al vino organizzata dalla Regione Toscana, attraverso Toscana Promozione, e dalla Provincia di Siena.

Toscana Promozione presenterà, nel pomeriggio di sabato 24 novembre, sempre al Teatro dei Rozzi, la premiazione dei “Top 100” della Selezione dei Vini di Toscana curata dall’Enoteca Italiana. Nella stessa giornata si terrà l’inaugurazione della mostra “Vino fra mito e storia”, promossa dalla provincia in collaborazione con la Soprintendenza Archeologica della Toscana; un viaggio nell’antichità intorno alla vite e al vino, visitabile a Siena nei territori di produzione maggiormente vocati, fino al 5 maggio: vasi e utensili in bronzo  di circa 5mila anni fa, ma anche urne dove i defunti sono raffigurati sdraiati a banchetto e, per i visitatori più curiosi, la ricostruzione di un triclinium romano, completo di tutti gli arredi.

Domenica 25 novembre poi, dalle 12 alle 20, nella splendida struttura cinquecentesca della Fortezza Medicea è di scena una ricca degustazione Vini di Toscana: dai Classici a vitigni Autoctoni. I wine lover potranno immergersi nel percorso millenario sulla storia del vino e concludere l’itinerario calice alla mano, degustando il meglio della tradizione enologica toscana. Un vero e proprio viaggio che, partendo dal cuore della Fortezza Medicea, si dipanerà nei musei delle zone di produzione maggiormente vocate: a Castellina in Chianti, nel Museo Archeologico del Chianti Senese; a Castelnuovo Berardenga, nel Museo del Paesaggio; a Montalcino, nel Museo Civico e Diocesano; a Montepulciano, nel Museo Civico Pinacoteca Crociani e a San Gimignano, nel Museo Archeologico e Spezieria di Santa Fina. In queste sedi, in collaborazione con i Comuni, Fondazione Musei Senesi e i Consorzi dei vini Docg saranno promossi assaggi di Brunello di Montalcino, Chianti Colli Senesi, Chianti Classico, Vino Nobile di Montepulciano e della Vernaccia di San Gimignano, per unire la scoperta delle origini a quella dei migliori vini del territorio.

Per informazione è possibile telefonare al numero 0577/228843, mandare una email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., visionare il sito www.enoteca-italiana.it o la pagina ufficiale di Facebook: www.facebook.it/EnotecaItaliana1933

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.