Log in

Ricerca del gruppo "sole 24 ore" tendenze ed opinioni dei consumatori

E' stato recentemente esposto il primo rapporto di filiera sulle tendenze del mercato del vino.

Il Gruppo 24 Ore è il promotore della ricerca, che porta il nome di Vino Futuri Possibili ed è liberamente scaricabile.

Lo studio, condotto in collaborazione con Duepuntozero Doxa, oltre ad avere raccolto le opinioni di un campione di  professionisti del settore, ha coinvolto 500 consumatori italiani, dai 18 anni in su.

Ne deriva uno spaccato sui bisogni, la percezione e i dati del consumo di vino relativamente agli abituali fruitori del prodotto.

Numerosi gli spunti di riflessione.

Intanto, il vino si compra in GDO, non in enoteca, e il 56% dei vini acquistati in GDO sono denominazioni.

Chiavi del successo di un vino, per il consumatore abituale, sono la qualità, i marchi, il territorio. In prevista forte rivalutazione, però, la salubrità, il rapporto qualità/prezzo, la sostenibilità sociale e ambientale, l'innovazione tecnologica di produzione, lo sviluppo dell'export, i rapporti con la GDO.

Il consumo del vino è particolarmente legato a semplici ma significativi elementi.

Primo, il vino evoca il concetto di naturale. Prodotto di un lavoro accurato, che fa percepire i valori di terra, sapore e cultura.

Ancora, il vino esalta i sapori e i sensi nell'abbinamento con il buon cibo.

Infine, l'evocazione più significativa e accordante: il vino è socializzazione, convivialità, allegria da condividere.

Fonte: bevidoc.it


Ultima modifica ilVenerdì, 10 Agosto 2012 07:40

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.