Log in

Quando effettuare la potatura della vite?

Quando potare la viteIl perido in cui si effettua la potatura può avere effetti diversi sullo sviluppo vegetativo e riproduttivo della pianta. La potatura è una pratica che interviene in modo netto sulla pianta e quindi determina il suo sviluppo futuro, sia in temini di produttività che di vigoria vegetativa.

Scelta del vitigno

Scelta del vitignoLa scelta del vitigno è fondamentale per la nascita di un nuovo vigneto. Il numero di vitigni disponibili all'impianto è molto vasta, tuttavia possiamo distinguere due principali categorie:

1- Vitigni autoctoni.

2- Vitigni alloctoni o internazionali.

Tipi di potatura della vite

Tipi di potatura della viteI tralci in posizione verticale sono destinati allo sviluppo vegetativo mentre quelli in posizione inclinata o orizzontale favoriscono la fruttificazione. In viticoltura questa distinzione viene fatta parlando di capi a legno e capi a frutto.

Fili di ferro e acciaio

I fili di ferro rappresentano l'elemento storico in viticoltura e sono oggi ampiamente utilizzati nella maggior parte delle forme d'allevamento. L'utilizzo dei fili di ferro è aumentato nel tempo in corrispondenza ad una decremento del numero di pali e della loro dimensione. Si è passati dall'utilizzo di un filo di ferro per sostenere il capo a frutto all'utilizzo di quattro fili per il sostegno dell'intero apparato vegetativo della vite.

Cenni storici

Cenni sotrici scelta del portainnestoL'importanza della scelta del portinnesto deriva principalmente dalla comparsa della filossera in territorio europeo.

La viticoltura, prima dell'attacco della filossera, ha vissuto un continuo alternarsi di periodi di crisi e periodi di benessere, ma comunque dove la vitis vinifera era e lo è tutt'ora, insieme al suo principale prodotto, un patrimonio da tramandare da generazione a generazione.

Sostegni per la vite

Pali metalliciLa vite è una pianta rampicante che si adatta facilmente ad ogni tipo di sostegno. In viticoltura e in  particolar modo quando si tratta produzioni vinicole, i sostegni devono essere scelti in funzione del sistema di allevamento, conseguenza delle tradizioni e dell'ambiente pedoclimatico (clima e terreno). I principali sostegni sono: sostegni vivi, pali di legno, pali in conglomerato cementizio, pali metallici. Insieme a questi i fili di ferro e/o di acciaio concorrono modellare i vigneti e a migliorare le fasi vegetative e produttive della pianta.

Gruppi di portainnesto

I gurppi di portainnesto maggiormente utilizzati sono degli ibridi tra due varietà che sono state selezionate per garantire un elevato adattamento e per soddisfare le esigenze specifiche delle principali zone viticole. Oggi questo tipo di ricerca è in continua evoluzione, sia per migliorare l' adattamento della vite e quindi la sua produttività, sia per far fronte ai cambiamenti climatici che introducono nuovi elementi da non sottovalutare.

La vendemmia

Con il termine vendemmia ci si riferisce alla raccolta dell'uva destinata alla produzione di vino. Si parla di raccolta per le altre destinazioni dell' uva.

Scelta del portainnesto

La scelta del portinnesto deriva da una serie di valutazioni che sono indispensabili per ottenere dei prodotti di qualità e garantire la tipicità del vino.

La disponibilità di molti ibridi, che possono adattarsi ai diversi ambienti pedoclimatici hanno, da un lato semplificato il lavoro del viticoltore nelle fasi successive all'impianto, ma dall'altro hanno complicato la scelta dei tipo di portainnnesto.