Log in

Peronospora

Peronospora della viteLa peronospora è la malattia fungina più grave che può colpire la vite e nei casi più gravi porta alla perdita dell’intera produzione. L’infezione può colpire tutte le parti verdi della pianta: germogli, foglie, grappoli. I primi sintomi si hanno sulla parte superiore della foglia con le caratteristiche “macchie d’olio”.

Sulla parte inferiore, in corrispondenza delle zone alterate, si formano in presenza di una certa umidità/bagnatura fogliare un’efflorescenza biancastra che sono fruttificazioni del patogeno; in condizioni di bassa umidità questa presenza può anche mancare.

I grappoli possono essere attaccati anche prima della fioritura, in questa fase i giovani peduncoli appaiono inizialmente allessati  e poi si ricoprono di una muffa biancastra. Nelle prime fasi di accrescimento gli acini possono essere colpiti direttamente poi quando raggiungono un diametro di 2,5-3mm solo attraverso i rispettivi pedicelli. In questo caso si parla di “peronospora larvata”. Nei mesi invernali il fungo si conserva attraverso le oospore all’interno delle foglie marcescenti nel terreno.

In primavera il fungo inizia la sua attività al verificarsi delle 3 condizioni:

  • Lunghezza dei germogli 8-10cm (prime foglie distese),
  • Temperatura min sup a 10°C,
  • Caduta di pioggia battente di almeno 10mm in 1-2 giorni.

Con queste condizioni l’oospora matura ed emette uno o più macroconidi che liberano a loro volta le zoospore(40 e più per ogni macroconidio), le quali vengono trasportate dall’aria e dagli schizzi d’acqua sui vari organi ricettivi della pianta dando il via all’infezione PRIMARIA. Le zoospore germinano producendo un premicelio che penetra nella camera ipostomatica della foglia e da qui si nutre(pagina inferiore della foglia). Qui inizia il periodo di incubazione della malattia che dura da 4 a 15 giorni e termina con la comparsa della macchia d’olio e successivamente della muffa bianca (zoosporangi)  che in presenza di un velo d’acqua germinano lasciando fuoriuscire le zoospore dando il via ad un’infezione secondaria di intensità e numero dipendente dalle condizioni stagionali.

{gallery}gallery/pedia/viticoltura/malattie-della-vite/malattie-funginee/peronospora{/gallery}