Log in

Criovinificazione

Questa tecnica è nata con lo scopo di migliorare le qualità e le caratteristiche di alcuni vini bianchi.

Essa consiste nel portare il mosto ad un veloce raffreddamento fino a 0-2 °C, in modo da inibire l’azione delle polifenolossidasi, per un tempo di circa 12 ore.

 

Vinificazione in bianco

La vinificazione in biancoLa vinificazione in bianco, come si può facilmente intuire, viene applicata per la produzione di vini bianchi partendo in questo caso sia da uve a bacca bianca che da uve a bacca rossa.
Nella vinificazione in bianco, rispetto a quella in rosso, non è presente la fase di macerazione e quindi il contatto del mosto con le vinacce, a parte casi particolari che analizzeremo successivamente.

Macerazione pellicolare

Questo tipo di macerazione riguarda la produzione di vini bianchi di maggiore personalità e destinati ad evoluzione. In questo caso la vinificazione in bianco viene fatta precedere da una breve macerazione di qualche ora per consentire l'estrazione dei pigmenti e delle sostanze odorose presenti nelle bucce. In questo caso la temperatura, durante la macerazione, per evitare possibili danni alla qualità del mosto,viene portata intono ai 8-10 °C.