Log in

Grillo

Di probabile origine pugliese, è stato importato in Sicilia dopo l’invasione filosserica. Molto diffuso nella provincia di Trapani fino a metà del 1900 (60%), oggi occupa solo il 3% della superficie vitata del trapanese.  Sembra che dal 1870 fosse già utilizzato per la produzione del vino Marsala.

Sinonimi

Riddu.

Zone di coltivazione

Diffuso principalmente in Sicilia nella provincia di Trapani.

I principali vini di qualità prodotti con questo vitigno

DOC Marsala: zona tradizionale e principale.
DOC Alcamo
DOC Contessa Entellina
DOC Delia Nivolelli
DOC Monreale
DOC Contea di Sclafani

Esigenze colturali

Sistemi di allevamento non espansi con potatura corta o mista.

Resistenza alle malattie

Sufficiente resistenza alle malattie crittogamiche.

Resistenza alle avversità

Resiste bene alle temperature elevate.

Attitudine enologica

Si adatta in modo particolare per la produzione del Marsala per la sua facile ossidazione.

Sul vino

Da un vino di colore da giallo paglierino a dorato, dal profumo intenso, leggermente aromatico, con note marsalate con l’invecchiamento, leggermente tannico.

Ultima modifica ilDomenica, 15 Gennaio 2012 11:30
  • Germoglio: apice del germoglio medio, lanuginoso di colore bianco-verdastro
  • Foglia: adulta di medie dimensioni, pentagonale, a volte quasi orbicolare, quinquelobata o quasi intera.
  • Grappolo: medio di forma cilindrica o conica, avolte alato e spargolo.
  • Acino: medio, grosso e sferoidale. Buccia trasparente, spessa e consistente, leggermente pruinosa. Di colore giallo dorato con punteggiature color ruggine.
  • Germogliamento: Precoce
  • Fioritura: Media
  • Invaiatura: Media
  • Maturazione: Media
  • Portamento: Eretto
  • Vigoria: Alta
  • Fertilità potenziale: Alta
  • Fertilità basale: Alta
  • Zuccheri: 19-25
  • pH: 3,4-3,7
  • Acidita: 4,0-6,5
  • Antociani: -
  • Polifenoli: -
  • Buccia/Vinaccioli: -
  • Coordinates: -
  • LatLng: 12.70214636602462,37.85169807960421,0
Altro in questa categoria: Ansonica o Insolia »