Log in

DOCG Greco di Tufo

  • Scritto da 
  • Pubblicato in DOCG
DOCG Greco di Tufo DOCG Greco di Tufo DOCG Greco di Tufo

Zona che comprende il comune di Tufo in provincia di Avellino. Siamo nel cuore dell' Irpinia in un territorio caratterizzato da terreni tufacei. Troviamo infatti molte miniere di zolfo e cave di tufo.

Il vitigno più utilizzato è il greco di Tufo, il più antico della regione, le cui origini risalgono alla terra greca della Tessaglia.

Il territorio è collinoso e le viti sono alternate da boschi che riescono a creare il microclima perfetto per la coltivazione della vite.

Sono adatti alla produzione i vigneti collinari o comunque di giacitura ed buone esposizioni, con assoluta esclusione di quelli impiantati su terreni di fondovalle, umidi e non sufficientemente soleggiati. I sesti d'impianto, le forme di allevamento ed i sistemi di potatura devono essere quelli tradizionalmente usati nella zona e comunque atti a non modificare le caratteristiche delle uve e dei vini

La produzione parte da uve selezionate e può prevedere un periodo di affinamento in botte che regala al vino molta personalità. Per la versione spumante viene utilizzato il metodo Martinotti.

DOCG Greco di Tufo:

  • Colore:giallo paglierino più o meno intenso.
  • Profumo:gradevole, intenso, fine, caratteristico.
  • Sapore:fresco, secco, armonico.
  • Abbinamenti:primi a base di pesce, insalate di pesce, pesce alla griglia.

DOCG Greco di Tufo Spumante:

  • Colore:giallo paglierino più o meno intenso con riflessi verdognoli o dorati.
  • Effervescenza: bollicine fini e persistenti
  • Profumo:caratteristico, gradevole, con delicato sentore di lievito.
  • Sapore:sapido, fine e armonico, del tipo "extrabrut" o del tipo "brut".
  • Abbinamenti:ottimo come aperitivo con stuzzichini leggeri.
Ultima modifica ilSabato, 25 Settembre 2010 10:27
  • Zona di produzione: comuni di Taurasi, Bonito, Castelfranci, Castelvetere sul Calore, Fontanarosa, Lapio, Luogosano, Mirabella Eclano, Montefalcione, Montemarano, Montemileto, Paternopoli, Pietradefusi, Sant'Angelo all'Esca, San Mango sul Calore, Torre le Nocelle e Venticano, tutti in provincia di Avellino.
  • Vitigni: aglianico(85%)
  • Resa: 10 t/ha.
  • Titolo alcolometrico minimo: 12%. Riserva:12,5%.
  • Affinamento: 37 mesi. Riserva:49 mesi.
  • Epoca di consumo consigliata: 8-10 anni.
  • Ulteriori tipologie: Riserva
Altro in questa categoria: « DOCG Aglianico del Taburno DOCG Taurasi »