Log in

DOCG Sforzato di Valtellina

  • Scritto da 
  • Pubblicato in DOCG
DOCG Sforzato di Valtellina DOCG Sforzato di Valtellina DOCG Sforzato di Valtellina

La zona si trova sulla parte superiore della Valle dell'Adda; il paesaggio è contraddistinto dalla presenza di imponenti montagne scoscese, percorse da terrazzamenti sopra i quali prosperano i vitigni.

La produzione di questo vino prevede la raccolta e la selezione manuale delle uve nel mese di ottobre e l'appassimento, per circa tre mesi, su graticci in locali asciutti e ben areati. Infine una vinificazione in rosso che si prolunga per tre settimane per ottenere una maggiore estrazione delle sostanze polifenoliche e coloranti.

Sono ammessi alla coltivazione dei vigneti i terreni declivi e di natura brecciosa, ben esposti.
I sesti di impianto, le forme di allevamento e di potatura devono rispondere ai requisiti di una razionale coltivazione e comunque non modificare le caratteristiche tradizionali delle uve e del vino.

DOCG Sforzato di Valtellina:

  • Colore:ribino tendente al granato con note che sfumano verso l' aranciato dopo un buon periodo di affinamento.
  • Profumi:intensi, sentori di frutta cotta e sotto spirito, sentori di confetture di marasca e di prugna, spezie quali cannella e chiodi di garafano, cacao e tabacco.
  • Sapore:notevole struttura, importante tenore alcolico e grande morbidezza.
  • Abbinamenti: paticceria secca, formaggi stagionati (bitto), selvaggina a pelo. Da meditazione.
Ultima modifica ilSabato, 25 Settembre 2010 10:02
  • Zona di produzione: tutti i terreni in pendio ubicati tra il tracciato della s.s. n. 38 ed una quota di livello di metri 700 s.l.m. dal comune di Ardenno al comune di Tirano, inclusi; in territorio del comune di Piateda e Ponte in Valtellina i pendii vitati si spingono al di là della s.s. n. 38 fino al fiume Adda; in sponda orografica sinistra in comune di Villa di Tirano frazione Stazzona e in comune di Albosaggia i terreni in pendio compresi tra il fiume Adda e una quota di livello di metri 600 s.l.m.
  • Vitigni: nebbiolo (chiavenasca) (90%).
  • Resa: 8 t/ha
  • Titolo alcolometrico minimo: 14 %.
  • Affinamento: 25 mesi di cui almeno 12 in botti di legno.
  • Epoca di consumo consigliata: 3-5 anni.
  • Ulteriori tipologie: -