Log in

DOCG Oltrepò pavese metodo classico

  • Scritto da 
  • Pubblicato in DOCG
DOCG Oltrepò pavese metodo classico DOCG Oltrepò pavese metodo classico DOCG Oltrepò pavese metodo classico

Siamo in una delle zone storiche della spumantizzazione. Si pensi che il primo metodo classico prodotti risale al 1872. Il vitigno più coltivato è il pinot nero con produzioni che sono le più alte di tutta Italia.

I vigneti devono essere posti su terreni di natura calcarea o calcareo-argillosa e su pendici collinari ben soleggiate escludendo comunque i fondo valle e i terreni di pianura.

I sesti di impianto, le forme di allevamento (controspalliera) e i sistemi di potatura devono essere quelli di tipo tradizionale e comunque i vigneti devono essere governati in modo da non modificare le caratteristiche dell'uva, del mosto e del vino base.
E' consentita l'irrigazione di soccorso.

DOCG Oltrepò pavese metodo Classico:

  • Colore:paglierino più o meno intenso con eventuali riflessi dorati.
  • Effervescenza:bollicine fini,numerose e persistenti.
  • Profumi:fragranti di lieviti, crosta di pane, frutta esotica, gelsomino e tiglio, note di vaniglia, burro e di banana matura.
  • Sapore: sapido, discretamente morbido, persistente, fine.
  • Abbinamenti:come aperitivo, con i tagliolini ai calamaretti e basilico, risotto agli asparagi.

DOCG Oltrepò pavese metodo Classico Rosé:

  • Colore:rosa tenue con riflessi ramati.
  • Effervescenza:bollicine fini,numerose e persistenti.
  • Profumi:arricchiti da sentori di fragoline di bosco e rosa canina, mineralità.
  • Sapore: morbido ed equilibrato, intenso e persistente.
  • Abbinamenti:adatto a tutto pasto o abbinato a minestrone con la zucca,insalate con i gamberi, riso al salto alla pavese, filetto al branzino.


Ultima modifica ilSabato, 25 Settembre 2010 10:06
  • Zona di produzione: comuni di Borgo Priolo, Borgoratto Mormorolo, Bosnasco, Calvignano, Canevino, Canneto Pavese, Castana, Cecima, Godiasco, Golferenzo, Lirio, Montalto Pavese, Montecalvo Versiggia, Montescano, Montu' Beccaria, Mornico Losana, Oliva Gessi, Pietra de Giorgi, Rocca de Giorgi, Rocca Susella, Rovescala, Ruino, San Damiano al Colle, Santa Maria della Versa, Torrazza Coste, Volpara, Zenevredo e per parte dei territori di questi altri comuni: Broni, Casteggio, Cigognola, Codevilla, Corvino San Quirico, Fortunago, Montebello della Battaglia, Montesegale, Ponte Nizza, Redavalle, Retorbido, Rivanazzano, Santa Giuletta, Stradella, Torricella Verzate
  • Vitigni: Oltrepò Pavese metodo classico e Oltrepò Pavese metodo classico rosé: Pinot nero (70%),Chardonnay, Pinot grigio, Pinot bianco congiuntamente o disgiuntamente (30%). Oltrepò Pavese metodo classico Pinot nero e Oltrepò Pavese metodo classico Pinot nero Rosé: Pinot nero (85%),Chardonnay, Pinot grigio, Pinot bianco congiuntamente o disgiuntamente (15%).
  • Resa: 10 t/ha
  • Titolo alcolometrico minimo: 11,5 %. Pinot nero:12 %.
  • Affinamento: 15 mesi; Millesimato: 24 mesi.
  • Epoca di consumo consigliata: 1-2 anni dalla sboccatura.
  • Ulteriori tipologie: Oltrepò Pavese metodo classico. Oltrepò Pavese metodo classico Rosé. Oltrepò Pavese metodo classico Pinot nero. Oltrepò Pavese metodo classico Pinot nero Rosé.