Log in

DOCG Dolcetto di Ovada Superiore

  • Scritto da 
  • Pubblicato in DOCG
DOCG Dolcetto di Ovada Superiore DOCG Dolcetto di Ovada Superiore DOCG Dolcetto di Ovada Superiore

Il termine Dolcetto deriva da "dusset" che significa dosso o collina. Quindi non si deve assolutamente pensare ad un vino dolce. Anzi le sue caratteristiche sono quelle di un vino rosso strutturato.

Terreni: argillosi, tufacei, calcarei e loro eventuali combinazioni, compresi quelli a medio impasto.
Giacitura: esclusivamente collinare, esclusi i terreni di fondovalle, umidi, pianeggianti e non sufficientemente soleggiati.
Altitudine: non superiore a 600 metri s.l.m..
Esposizione: adatta ad assicurare un’idonea maturazione delle uve.

DOCG Dolcetto di Ovada Superiore:

  • Colore:rosso rubino tendente al granato.
  • Profumi:vinoso, talvolta etereo, caratteristico, talvolta con sentore di legno.
  • Sapore: asciutto, con sentore mandorlato, talvolta con sentori di frutta e/o speziati.
  • Abbinamenti:a tutto pasto, in grado di accompagnare primi piatti, carni e formaggi.
Ultima modifica ilSabato, 09 Ottobre 2010 15:49
  • Zona di produzione: Comuni di Ovada, Belforte Monferrato, Bosio, Capriata d'Orba, Carpeneto, Casaleggio Boiro, Cassinelle, Castelletto d'Orba, Cremolino, Lerma, Molare, Montaldeo, Montaldo Bormida, Mornese, Morsasco, Parodi Ligure, Prasco, Rocca Grimalda, San Cristoforo, Silvano d'Orba, Tagliolo Monferrato, Trisobbio.
  • Vitigni: Dolcetto (100%).
  • Resa: 7 t/ha.
  • Titolo alcolometrico minimo: 12,5 %. Menzione vigna:13 %.
  • Affinamento: 12 mesi. Menzione vigna: 20 mesi
  • Epoca di consumo consigliata: 2-3 anni
  • Ulteriori tipologie: Riserva, Menzione vigna.