Log in

DOCG Barbera d'Asti

  • Scritto da 
  • Pubblicato in DOCG

Il barbera è un vitigno storico, le cui testimonianze risalgono al XVII secolo e consevate nel municipio di Nizza. È un vitigno duttile, dal quale si ottengono vini novelli ma anche grandi vini da invecchiamento. In questa zona, insieme al Monferrato, trova una delle sue massime espressioni.

I terreni: argillosi, limosi, sabbiosi e calcarei, nelle loro combinazioni.
Giacitura: esclusivamente collinare. Sono esclusi i terreni di fondovalle, quelli umidi e quelli non sufficientemente soleggiati.
Altitudine: non superiore a 650 metri s.l.m..
Esposizione: adatta ad assicurare un’idonea maturazione delle uve.

DOCG Barbera d' Asti:

  • Colore:rosso rubino tendente al rosso granato con l'invecchiamento.
  • Profumi:note di prugna e di ciliegia matura, mora e lampone.
  • Abbinamenti:primi saporiti e salumi.

DOCG Barbera d' Asti Superiore:

  • Colore:rosso rubino tendente al rosso granato con l'invecchiamento.
  • Profumi:vinoso,tipico, tendente all'etereo con l'invecchiamento.
  • Abbinamenti:primi importanti, piatti di carne, selvaggina e formaggi stagionati.

Per il Barbera d' Asti superiore sono presenti le seguenti sottozone ammesse con eventuale specificazione:

  • Nizza
  • Tinella
  • Colli Astiani o Astiano
Ultima modifica ilSabato, 09 Ottobre 2010 15:56
  • Zona di produzione: Alcuni comuni in provincia di Asti e Alessandria.
  • Vitigni: Barbera (85%). Freisa, Grignolino e Dolcetto, da soli o congiuntamente (15%)
  • Resa: 9 t/ha. Con menzione vigna: 8 t/ha
  • Titolo alcolometrico minimo: 11,5 %. Superiore: 12 %. Menzione vigna: 12,5 %
  • Affinamento: 4 mesi. Superiore:14 mesi.
  • Epoca di consumo consigliata: 1-3 anni.
  • Ulteriori tipologie: Superiore.