Log in

DOCG Albana di Romagna

La zona comprende una fascia territoriale che va da Imola, in provincia di Bologna, fino a Savignano sul Rubicone, in provincia di Forlì-Cesena. Il vino prodotto da vitigno albana ha origini antiche che vede come protagonista l' imperatore Teodosio. Sembra che passando su un paesino della Romagna gli venne offerto un vino bianco, servito su una brutta e rozza brocca di terracotta, che suscito l' interesse del personaggio per la staordinaria bontà di questa bevanda. Da quel giorno il vino verrà sempre servito in nobili coppe d' oro e il paesino fu chiamato "Bertinoro", nome che ancora oggi conserva.

DOCG Asti

Asti spumante è il vino che ha reso famosa questa zona di produzione e gli spumanti d' Italia. Il vitigno utilizzato è il moscato bianco grazie alla sua aromaticità a all' ambiente pedoclimatico di quest' area da dei risultati difficilmente ripetibili in altri territori.

DOCG Barbaresco

Il Barbaresco è una delle perle enologiche dell' Italia e del mondo. Questo vino nei secoli ha saputo migliorare e raggiungere altissimi livelli di qualità. Solo dall' ottocento si parla di un vino secco. Ottenuto dal vitigno nebbiolo nei sotto tipi michet e lampia è una vera espressione del territorio e dell'integrazione perfetta con l'ambiente pedoclimatico. Un vitigno dal ciclo vegetativo lungo che determina una particolare sensibilità alle gelate primaverili ed autunnali.

DOCG Barbera d'Asti

Il barbera è un vitigno storico, le cui testimonianze risalgono al XVII secolo e consevate nel municipio di Nizza. È un vitigno duttile, dal quale si ottengono vini novelli ma anche grandi vini da invecchiamento. In questa zona, insieme al Monferrato, trova una delle sue massime espressioni.

DOCG Barbera Monferrato Superiore

Il barbera è un vitigno storico, le cui testimonianze risalgono al XVII secolo e consevate nel municipio di Nizza. È un vitigno duttile, dal quale si ottengono vini novelli ma anche grandi vini da invecchiamento. In questa zona, insieme al Monferrato, trova una delle sue massime espressioni.

DOCG Bardolino Superiore

Questa zona e il vino prendono il nome dal comune di Bardolino. Siamo sulle coste orientali del lago di Garda in un territorio dove il clima viene mitigato dal lago di Garda e le esposizioni sono molto favorevoli.


DOCG Barolo

Il Barolo è un vino che rappresenta al meglio il nostro patrimonio enologico.Ottenuto dal vitigno nebbiolo nei sotto tipi michet,lampia e rosé, è una vera espressione del territorio e della sua perfetta integrazione con l'ambiente pedoclimatico. Vino difficile da ottenere e che presuppone un' attenta progettazione del vigneto con la scelta del clone di nebbiolo che garantisca un acino più piccolo e quindi una maggiore carica polifenolica.

DOCG Brachetto d'Acqui

La zona del brachetto d' Acqui è caratterizzata dalla coltivazione del brachetto, vitigno aromatico che da straordinarie doti di freschezza e aromaticità al vino.

DOCG Brunello di Montalcino

La zona comprende il territorio del comune di Montalcino costitutito da un' insieme di colline a grande vocazione viticola. Siamo a circa 40 km a sud di Siena. Il vitigno utilizzato è un clone del sangiovese definito da queste parti "brunello". Questo vitigno è stato al centro dell' attenzione fin dall' 800 dove inizialmente indicava solamente il vitigno "sangiovese grosso" che era ampiamente diffuso sulle zone di Montalcino ma che veniva utilizzato, per la produzione di vino, insieme ad altri vitigni.

Sottoscrivi questo feed RSS