Log in

DOC Bivongi

  • Scritto da 
  • Pubblicato in DOC
DOC Bivongi DOC Bivongi
DOC riconosciuta con Decreto 24/05/1996 - G.U. 06/06/1996. Modifica con Decreto  04/07/2005 – G.U. 12/07/2005.
La zona di produzione è situata vicino ai fondali dove sono stati ritrovati i famosi Bronzi di Riace.

La denominazione Bivongi è stata istituita con la vendemmia del 1996, ma deve ancora esprimere il suo potenziale (produzione 1999: 130 hl Bianco e 292 hl Rosso).

I vini sono sempre stati molto apprezzati nel posto, ma si attende un’affermazione su vasta scala. Il Rosso è di colore rubino, con gusto secco e buona morbidezza e profumi fruttati, ben abbinabile con pollame o altre carni bianche, capretto e agnello, formaggi semistagionati.

I vini della DOC Bivongi


Vino Vitigni Altre tipologie Resa Alcol Affinamento
BIANCO greco bianco e/o guarda valle (uva greca) e/o montonico (mantonico bianco) 30-50%; malvasia bianca e/o ansonica 30-50%; ammessi altri max. 30% - 13 10,5% -
ROSSO gaglioppo (magliocco) e/o greco nero (maglioccone) 30-50%; nocera e/o calabrese (nero d'Avola o mantonico nero) e/o castigliane 30-50%; ammessi altri a bacca nera max. 10% e a bacca bianca max 15% - 12 12% -
ROSATO stessi del Rosso - 12 11,5% -
Ultima modifica ilDomenica, 12 Febbraio 2012 21:31
  • Zona di produzione: comprende i comuni di Bivongi, Camini, Caulonia, Monasterace, Pazzano, Placanica, Riace, Stignano e Stilio, in provincia di Reggio Calabria; Guardavalle in quella di Catanzaro.
  • Affinamento: minimo 2 mesi (escluso il Novello).
  • Epoca di consumo consigliata: Bianchi e Rosati mediamente 1 anno, Rossi 1-2.
  • Ulteriori tipologie: Riserva: per il Rosso, con titolo alcolometrico minimo di 12.5% e affinamento minimo di 24 mesi. Novello per il Rosso, con titolo alcolometrico minimo di 11.5%.