Log in

L' ambiente pedoclimatico del Lazio

Ambiente pedoclimatico del LazioEstensione: 17.227  kmq.
Montagna: 26,1 %.
Collina: 53,9 %.
Pianura: 20 %.
Regioni confinanti:Toscana,Umbria,Marche,Abruzzo,Molise,Campania.

Terreno

I terreni di questa regione sono molto diversi a seconda della zona.
Appennini:la zona appenninica è di antica origine geologica ed è costituito da rocce calcaree permeabili. Abbiamo quindi terreni brulli e carsici.
Lago di Bolsena: l’area che dei laghi di Bolsena che arriva fino al Tevere ospita tre gruppi montuosi di origine vulcanica.
Sinistra del Tevere: troviamo una zona collinosa di origine vulcanica con terreni arenacei e marnosi. In particolare l’area dei monti Albani presentano un’abbondate presenza di potassio.
Pianura di Tarquinia e Agro Pontino: terreni permeabili, con sabbia, limo e argilla.

Fiumi e laghi

Il fiume principale è il Tevere che attraversa l’intera regione.
Altri fiumi:Velino,Salto,Turano,Nera,Aniene,Liri,Sacco
Laghi: Bolsena,Vico,Bracciano,Piediluco,Turano e Salto.

Clima

Il clima è temperato tuttavia troviamo grandi differenze spostandoci dalla zona litoranea verso l’interno. Qui troviamo maggiori escursioni termiche diurne e stagionali e precipitazioni più abbondanti. Nelle zone più alte la neve cade abbondante.
Le precipitazioni in generale sono meno abbondanti rispetto alle altre regioni italiane. In particolare abbiamo frequenti e brevi temporali che si concentrano prevalentemente sulle zone appenniniche.
La regione è sotto l’influenza di vari venti tra cui maestrale, scirocco e ponente. Il libeccio si presenta spesso in modo impetuoso ed ha una importante influenza sulle condizioni climatiche.