Log in

L' ambiente pedoclimatico dell' Emilia Romagna

Estensione: 22.124 kmq.
Montagna:25,1 %.
Collina:27,1%.
Pianura:47,8%.
Regioni confinanti:Toscana,Liguria,Veneto,Lombardia.

 

Terreno

  • Gli Appennini che attraversano tutta la parte orientale della regione degradano verso la pianura con valli trasversali definite da dei corsi d’acqua. Queste valli sono più o meno ampie e sono formate prevalentemente da argille, marne e calcare.
  • La parte più alta della pianura è formata da ondulazioni con terreni ciottolosi e arenarie.
  • La zona di bassa pianura presenta terreni fertili di tipo alluvionale.

Fiumi e laghi

I fiumi della regione sono prevalentemente di origine torrentizia e sono quasi tutti affluenti del Po, che scorre sulla parte settentrionale della regione.
Fiumi affluenti del po: Tidone,Trebbia,Nure,Arda,Taro,Parma,Enza,Secchia,Panaro.
Altri fiumi: Reno.

Clima

Il clima e sub continentale: inverni freddi ed estati calde umide. Sulle coste l’umidità e quindi il calore vengono mitigati dalle brezze marine.
Verso l’interno le escursioni termiche diventano  più accentuate.
Le nebbie sono molto presenti durante l’inverno, soprattutto in pianura.
Le precipitazioni si concentrano principalmente in autunno ed aumentano progressivamente passando dalla pianura alla montagna.