Log in

L' ambiente pedoclimatico del Piemonte

Ambiente pedoclimatico del Piemonte- Estensione: 25.399 kmq.
- Montagna: 43% .
- Collina: 31% .
- Pianura: 26% .
- Regioni confinanti:Liguria, Lombardia, Valle D'Aosta

Terreno

Il terreno della regione è diverso a seconda della zona:

  • Alpi piemontesi: costituiti da rocce cristalline  e solcati da profonde valli trasversali.
  • Colline di Torino e Casale: questi territori sono costituiti da porfidi, graniti e gneiss.
  • Colline del Monferrato e delle Langhe: terreni particolarmente vocati alla coltivazione della vite, costituiti da marne, calcari marnosi, arenarie, i gessi e i conglomerati.
  • Piano alto di Cuneo: costituita da materiali alluvionali che si sono depositati dando origine ad un basso ripiano.

Fiumi e laghi

La maggior parte dei fiumi piemontesi sono di origine torrentizia con piene autunnali e primaverili e magre estive ed invernali ad eccezione del Po e Ticino.
I laghi sono Maggiore, Orta, Mergozzo, Candia e Viverone.

Clima

Clima tipicamente continentale con elevate escursioni termiche stagionali e giornaliere.
Gli  inverni sono lunghi e freddi mentre le estati sono molto calde e afose nelle zone di pianura e meno calde e ventilate nelle zone collinari e di montagna.
Le precipitazioni sono abbastanza costanti con dei picchi nelle zone più elevate della Alpi Cozie e Graie, Verbano occidentale e Cusio, l’alta Valsesia e il biellese. In queste zone le precipitazioni raggiungono anche i 3000mm.
Le pianure sono caratterizzate da un’elevata umidità relativa soprattutto in autunno e inverno dove si ha la formazione di fitte nebbie.
La neve è presente in modo regolare nelle zone più elevate di tutto il Piemonte.