Log in

La degustazione del vino

La degustazione del vinoLa degustazione è senz’altro il principale momento in cui si misura il prodotto della viticoltura. L’uva che ha subito un vero e proprio processo dove intercorrono svariati eventi che poi si riflettono nel vino.

L’uva nasce dal vigneto che appartiene ad un determinato territorio e ne raccoglie gli elementi costitutivi.
La pianta viene curata e trattata dall’uomo che ceca di mitigare e difendere il vigneto dai batteri e parassiti. Anche in questo l’uva è il protagonista per la diretta influenza che il benessere della pianta ha nei suoi confronti.
L’uva nella pianta subisce l’influenza del clima che ne detta le sue caratteristiche fenoliche.
L’uva giunge a maturazione e viene raccolta,selezionata e portata in cantina. Tutte attività che devono essere svolte con la massima professionalità e devozione da parte dell’uomo.
L’uva viene spremuta e il suo prodotto subisce il processo di fermentazione alcolica.
Questi sono i principali eventi di questo lungo processo che parte dalla terra e arriva sulle tavole dei consumatori passando per il non trascurabile intervento umano, che determinano tutto quello che troviamo nel vino.
Degustare significa far affiorare tutti gli elementi che costituiscono il vino e tutti gli eventi che hanno permesso di produrlo.
La degustazione è l’analisi sensoriale del vino,un momento di attenta osservazione che suscita stupore a ammirazione per le sensazioni percepite dalla persona che si trova di fronte al bicchiere. Qui si misura il vino utilizzando delle codifiche comuni per migliorare la descrizione e renderla comprensibile a tutti gli interessati e descrivere le sue caratteristiche organolettiche.
Colui che degusta deve saper comunicare le sue valutazioni in modo chiaro e comprensibile e narrare il percorso degustativo  abbinando la propria cultura vitivinicola alla terminologia codificata. L’obiettività è la caratteristica principale dell’esperto assaggiatore che non deve farsi influenzare dai vari elementi che costituiscono l’ambiente circostante:le etichette dei vini, la luce, le altre persone che partecipano alla degustazione, le sue preferenze ecc…
Questa pratica necessita di molto studio sul campo per conoscere e riconoscere le varie sfumature del vino e le sue tipicità.
Degustare significa prima ti tutto conoscenza, utilizzando come canale comunicativo le capacità di esprimere le emozioni che un vino suscita.