Log in

I profumi: le caratteristiche delle molecole odorose

Perché le erbe aromatiche e i fiori profumano? Perchè la carne rosolata profuma più di quella cruda? Perchè l’uva dopo la fermentazione cambia il suo profumo? Perché bruciando l’incenso si sente il suo profumo più intenso? Ecco questi interrogativi hanno da sempre interessato gli uomini. E chi poteva interessarsi all’argomento se non gli uomini di cultura? L’approccio al mondo dei profumi ha avuto due aspetti fondamentali: quelli che li studiavano per risalire alle cause e quelli che si contentavano di utilizzarne gli effetti. Nacquero così i diversi approcci al problema.
  • Pubblicato in nozioni

L’olfatto: il senso delle meraviglie

L’olfatto è il più antico dei sensi, quello che più di altri permise ai primi organismi viventi di muoversi e relazionarsi nell’ambiente in cui si muovevano.
  • Pubblicato in nozioni

Degustazione: dalla sensazione all’emozione

Un giorno discutendo sul modo, molto originale, di raccontare un vino mediante una  degustazione, tutta personale,  priva di dati tecnici di un professore dei sommeliers, mi sentii rispondere che lui  descriveva solo le sensazioni e le  emozioni che il vino gli ispirava.
  • Pubblicato in nozioni

Degustazione: i recettori

I recettori sono dei neuroni o delle cellule specializzate che hanno il compito di convertire l’energia: meccanica, fisica, chimica del mondo esterno in impulsi elettrici.
  • Pubblicato in nozioni

Gli stimoli sensoriali

Gli stimoli che ci arrivano dal mondo esterno sono tantissimi e ognuno di essi viene captato dai recettori specifici dell’organo interessato. Alcuni vengono elaborati a livello conscio: vista, udito, gusto, umami, olfatto, tatto ed equilibrio per quanto riguarda i sensi speciali. Temperatura, tatto, dolore, propriocezione per quanto riguarda i sensi somatici.
  • Pubblicato in nozioni

I messaggi sensoriali

Ho voluto fortemente l'amico Drusiano Cipriani in Vinoway per coinvolgerlo in questa nostra straordinaria avventura conoscendo la sua brillante preparazione in campo vitivinicolo e gastronomico.
  • Pubblicato in nozioni

Arriva il cibo a forma di… Cervello!

Ormai sono diversi giorni che ci si imbatte sul web su tantissime foto il cui soggetto è un qualunque cibo a forma di cervello! Avete capito bene, c’è una cuoca, di nome Sara, che ha ben deciso di lanciare una nuova moda, il cibo sotto forma di cervello.

 


Sottoscrivi questo feed RSS