Log in

Twitter e i #tutor del vino Italiano

Twitter e i #tutor del vino Italiano Twitter e i #tutor del vino Italiano Twitter e i #tutor del vino Italiano
Twitter è da tempo entrato nel mondo del vino per le sue caratteristiche. Uno strumento di social network che vi permette di condividere una spazio legato al vostro account in cui è possibile inserire dei micro post (massimo140 caratteri) e leggere i post degli altri account.
“Il trucco” e cioè la visibilità dei vostri post dipende da chi vi segue (follower) mentre i post visibili al vostro account dipendono da chi state seguendo (following). Tutto qua, in poche righe spiegato twitter.

Ma quando troviamo l’esigenza di aprire un account Twitter?

La risposta è molto chiara: subito se avete tempo di seguirlo! L’immediatezza è senz’altro una delle principali caratteristiche che, unita al numero di account presenti, fa diventare Twitter uno strumento adatto alla ricerca di contatti o comunque un modo per condividere informazioni immediate. Persone o enti che condividono post che possiamo utilizzare per vari scopi. Essere aggiornati o capire “chi parla di che cosa” per arrivare all’individuazione di contatti utili.

Una “voliera” di persone che cinguettano, perché Twitter significa letteralmente “Cinguettio”, nella realtà non sempre riesce a mettere in evidenza le sue potenzialità.

Una di queste, per gli amanti del vino è sicuramente il concetto di #tutor, convenzione creata da community spontanee, parola di origine latina che significa colui che difende, sostiene. In ambito vitivinicolo una persone che studia e approfondisce una zona di produzione, un vitigno, un terroir ecc…. Non si tratta necessariamente di un esperto ma sicuramente una persona che conosce e vuole condividere un argomento.

Il meccanismo si basa sugli #hashtags, una pratica per aggiungere dei metadati o parole chiave.

Come funzionano?


Gli Hashtag, o simbolo del cancelletto (questo: #), sono una convenzione introdotta dagli utenti Twitter che ha sempre preso più piede.
Sono gli equivalenti dei Tag su Flickr, dei tag dei post nei blog o dei video su youtube.
Gli hashtag aiutano a "classificare" meglio un Tweet e vanno utilizzati prima di una parola considerata "chiave" o "importante".

Ad esempio:
#cari vino dell’amore.

In questo modo chiunque cerchi informazioni su Twitter riguardo al vitigno Cari troverà rapidamente e bene ordinati, i vari Tweet.
Ci sono anche dei veri e propri motori di ricerca basati su hashtag. Tra questi:
  • http://hashtags.org/
  • http://tweetchat.com/
  • http://search.twitter.com/
  • http://wthashtag.com/Main_Page

I #tutor del vino

Oggi esiste un elenco di #tutor del vino su Twitter che riporto di seguito e per questo ringraziamo tirebouchon.tumblr.com:

@nome indica l’account che si occupa dell’argomento.

@ACamattari pinotnero, pinotnoir
@alinova80  faleriocolliascolani, rossopiceno, offida
@Bele_Casel  bianchetta, incrociomanzoni, prosecco
@Cascinacarpini  albarossa, ancellotta, barbera, cortese, timorasso
@cascinagilli  freisa, malvasiacastelnuovodonbosco
@CheccoCirotto  asolo, glera, incrociomanzoni,
@Enofaber  prièblanc, erbaluce, fumin, petit rouge
@FortidelVento  albarossa, dolcetto, nibiò, ovada
@filipporonco  rossese
@giacomocesari  sangiovese
@giannaBio  verdicchiodeicastellidijesi
@gianlucamorino  barbera, brachetto, dolcetto, nizza
@gianpadano freisa
@giudeicampi  fianodiavellino
@giuliano_abate  barbera, grignolino
@jacopocossater  grechetto, orvieto, sagrantino, trebbianospoletino, umbria
@Kiainga  carricante, etna, nerellomascalese
@LaCucinaDelSole  primitivo, zifandel
@LaMaranzana  moscato d’asti
@mariziller  altoadige
@massimodalma  fiano
@massimolanza  etna, faro
@MircoMariotti  albana, fortana
@natashaterhaar douro
@neromarco  pelaverga
@Nicoleugenia  nerodiavola, valdinoto
@ostedanilo  valtellina
@RiccardoAV  emiliaromagna
@rossella76  ramandolo, verduzzo
@sanfereolo  dogliani, dolcetto
@SaporideiSassi  aglianicodelvulture, fianominutolo
@sarartusa  rossese
@saravinicarbone  aglianicodelvulture, fiano, vulture
@schemalibero  albarossa, dolcettodiovada, nibiò
@Senza_Panna  altoadige
@slowriot81  borgogna
@Soavemente  bardolino, soave
@stralcidivite  fiano, grecoditufo
@studiocru  durello, gambellara, tairosso
@susannacrociani  canaiolo nero, colorino, malvasia, mammolo, prugnolo gentile, pulcinculo, sangiovese
@tartetatin  barbera, grignolino, ruchè
@tirebouchon  grignolino, lambrusco, libano
@toccodizenzero  teroldego
@Uccib franciacorta
@vinicolamente  aglianicodelvulture, fianominutolo
@vinoroma  austria
@vintrospective italia

Ultima modifica ilMartedì, 19 Ottobre 2010 16:54

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.