Log in

Vinoway apre nuovi orizzonti in America

In evidenza Vinoway apre nuovi orizzonti in America
Vinoway e la Regione Puglia per la prima volta insieme al Boston Wine Expo 2015 per promuovere la tipicità e l’orgoglio dell’enologia pugliese.

In Vino Veritas, e la verità è che per gli enofili, importatori o semplicemente appassionati del vino della East Coast, il Boston Wine Expo è come il Super Bowl, il Natale e il Giorno dell’Indipendenza racchiusi in un solo evento.

Giunta ormai all’edizione numero 24, la rassegna si svolge nella sede del Seaport World Trade Center: una vetrina luccicante che permette ogni anno a migliaia di visitatori e traders di degustare le migliori etichette internazionali, accompagnate da seminari e cooking show dei ristoranti più rinomati della città.

Nonostante le tempeste di neve e il freddo glaciale noi eravamo lì, per perseguire un obiettivo che Vinoway si è sempre proposto, sin da quando ha iniziato a muovere i suoi primi passi. Parliamo della promozione di quelle aziende vitivinicole che rendono la nostra Italia unica e inimitabile, della valorizzazione dei prodotti e dell’immagine del nostro comparto agroalimentare ma, soprattutto, delle sue tipicità.

Prerogative perseguite da sempre anche dall’Assessorato alle Risorse Agricole della Regione Puglia e proprio con loro e questa volta siamo andati lontano, oltreoceano appunto. Per la prima volta all’estero, il 14 e 15 febbraio, Vinoway e la Puglia erano insieme in uno stand tutto dedicato alla promozione  della Puglia del Vino per raggiungere in modo diretto un target di clientela dalle elevate potenzialità e prospettive.

Promozione che ha visto la nostra presenza anche su diverse emittenti televisive americane, Xfinity TV e CBS Boston su tutte, per parlare di territorio, di eccellenza e di tipicità.

Quattro le aziende presenti, seguite e accompagnate passo per passo da Malinda Sassu e Davide Gangi in questa occasione unica, per affermarsi sul mercato americano: Azienda Agricola Tre Pini, Feudi di Guagnano, Cotinone Vigneti e Tenute Cerfeda Dell’Elba.

Aziende che con i loro prodotti hanno ottenuto un grande e meritato successo di pubblico, permettendo al nostro Primitivo, Negroamaro e Nero di Troia di affermarsi in uno stato come quello del Massachusetts che, per chi non lo sapesse, ha un consumo pro-capite pari a circa 17 litri, attestandosi al 3° posto tra tutti gli Stati americani.

Una punta di orgoglio se si pensa che, in mezzo a oltre 300 etichette presenti e provenienti da ogni parte del mondo, siamo stati tra gli stand più visitati e apprezzati per la novità e l’immagine di una Puglia di eccellenza. Tutto questo ci inorgoglisce sicuramente ma la nostra più grande felicità è stata vedere il successo delle nostre aziende, letteralmente prese d’assalto dai frequentatori del Boston Wine Expo.

Non ci rimane che pensare ai nostri futuri progetti, tra i quali l’apertura di un ufficio estero interamente dedicato alle aziende italiane che potranno servirsi di Vinoway nella loro promozione fuori dai confini italiani, attraverso la partecipazione a fiere, workshop e seminari.

E mentre spread, bond e BCE dicono il contrario, noi abbiamo visto che l’eccellenza italiana, pugliese in questo caso, va lontano e trova il suo meritato riscontro, basta provarci e….crederci. E noi l’abbiamo fatto!
Ultima modifica ilSabato, 21 Febbraio 2015 10:57

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.