Log in

Gragnano Doc: “chicca” della Penisola Sorrentina

Prosegue il mio “viaggio” attraverso il mondo dei Vini che particolarmente apprezzo per gradevolezza di beva e versatilità: questa volta si approda in Campania ed in particolare nell'affascinante Penisola Sorrentina.

All'interno della Doc che porta il nome di quest'ultima troviamo la sottozona Gragnano, destinata essenzialmente alla produzione di un Vino rosso frizzante dalla grande tradizione storica in questo angolo di Campania.
Mario Soldati era un suo importante estimatore e parlandone così lo descrive:”Finalmente il Gragnano... un piccolo Vino, ma... insuperabile!”
Nella sua produzione gli uvaggi utilizzati interessano i vitigni maggiormente vocati di questa zona: Piedirosso (min. 40%), Sciascinoso, Aglianico ed altri tradizionali ammessi dal disciplinare.
E' un Vino difficilmente reperibile al di fuori dei suoi confini regionali, infatti per degustarlo se non si è della zona è necessario ordinarlo direttamente dal Produttore oppure attraverso qualche enoteca on-line che lo tiene in listino.
Vista la ristretta zona produttiva non è molto elevato il numero di bottiglie disponibili sul mercato ed essendo un Vino molto adatto all'uso quotidiano si verifica che spesso la domanda supera l'offerta, con il consumo regionale che assorbe quasi totalmente la produzione delle Cantine.
Purtroppo si parla sempre troppo poco di questa tipologia di Vini, spesso snobbata dagli “eno-griffati” o da chi li considera prodotti di minor dignità, invece racchiudono in loro storia, tipicità, tradizione ed una inesauribile dote di versatilità nell'abbinamento a tavola, unita ad una gradevolezza che enfatizza il concetto di bevibilità che un Vino deve possedere.
Nel bicchiere si presenta con un classico rosso rubino dagli evidenti riflessi violacei, arricchito dalla sua tipica spuma color porpora, al naso si evidenziano intense note floreali di viola e rosa, ben amalgamate con gradevoli e freschi sentori fruttati di fragola e ciliegia.
Tutto questo in linea generale, poi ovviamente sono i singoli Produttori a realizzarlo con la propria filosofia, dando un taglio enologico personale, per esempio alcuni lo vinificano lasciando una leggera nota abboccata che dona morbidezza, altri invece ne producono versioni più secche e “maschie”. In generale viene realizzato attraverso il Metodo Martinotti-Charmat in autoclave, però esiste chi si spinge nella produzione di un Gragnano con rifermentazione in bottiglia, ottenendo così un taglio gusto-olfattivo particolare.
Doveroso sottolineare come all'interno della Denominazione Penisola Sorrentina Doc ci sia anche la sottozona Lettere, la quale si divide con il confinante Gragnano la tipicità della tradizione per quanto riguarda il Vino rosso frizzante di questo piccolo angolo di Campania, condividendo le principali doti organolettiche e gustative.
In bocca il Gragnano possiede tutte le qualità che si chiedono a questa tipologia: freschezza, medio corpo, moderata tannicità, tenore alcolico non elevato, buon equilibrio, richiamo deciso delle note olfattive, il tutto volto ad enfatizzare la gradevolezza di beva e la versatilità di abbinamento.
In Campania viene storicamente affiancato ad un altro “simbolo” del territorio, ovvero la Pizza, ma sono moltissime le situazioni a tavola dove un Vino del genere è in grado di esaltarsi ed esaltare le pietanze che lo affiancano.
Il rilancio negli ultimi anni di questo storico Vino è da riconoscere ad alcune Famiglie che con le loro Cantine hanno deciso di rinvigorire questa tipologia fortemente radicata nella tradizione di  quella porzione di territorio campano.
Terminiamo con alcuni “consigli di degustazione” inerenti a Gragnano e Lettere rappresentativi delle diverse sfumature enologiche che possono avere questi Vini:

CANTINE FEDERICIANE    Penisola Sorrentina Gragnano Doc                5-7 euro
CANTINE FEDERICIANE    Penisola Sorrentina Lettere Doc                5-7 euro
GROTTA DEL SOLE        Penisola Sorrentina Gragnano Doc                5-7 euro
GROTTA DEL SOLE        Penisola Sorrentina Lettere Doc                5-7 euro
IOVINE            Penisola Sorrentina Gragnano Doc “Terra del Gragnano”    5-7 euro

Come potete vedere anche il rapporto qualità/prezzo è assolutamente compatibile con l'uso quotidiano e frequente di questi Vini, con un plauso alle Cantine della zona che non si sono fatte prendere la mano dall'elevata domanda ed hanno mantenuto prezzi sicuramente adeguati.
Rivolgo un invito a tutti gli Appassionati che come me subiscono il fascino di tale briosa, fresca, fruttata tipologia: toglietevi lo sfizio di degustare questi Vini della Penisola Sorrentina, dovrete fare un piccolo sforzo per procurarvi le bottiglie, ma ne vale sicuramente la pena e ne rimarrete soddisfatti.
Così sulla tavola quotidiana avrete un'altra valida alternativa con cui accompagnare i vostri piatti, arricchita dal sottile fascino che porterà la mente ad immaginare le splendide zone d'Italia dove i Vigneti danno origine a queste Piccole Grandi “Chicche” della Penisola Sorrentina.

Ultima modifica ilMercoledì, 10 Febbraio 2016 15:51

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.