Log in

I vini di Lis Neris: Terroir in bottiglia.

Marina Betto intervista Federica Pecorari di Lis Neris Marina Betto intervista Federica Pecorari di Lis Neris
Federica Pecorari intervistata da Marina Betto, davanti alle telecamere della Vinoway Web TV, spiega l'evoluzione e la filosofia dell'azienda Lis Neris di proprietà della sua famiglia.

Lis Neris nasce nel 1879 come azienda agricola e decide subito di specializzarsi nel comparto enoico. Da ben cinque generazioni lavora sui vitigni tipici della più rinomata zona viticola del Friuli Venezia Giulia, tra il confine con la Slovenia ed il fiume Isonzo. La cantina e gran parte dei vigneti si trovano a San Lorenzo Isontino, altri sono dislocati tra i comuni di Corona e Romans. 

Federica Pecorari nel corso dell'intervista presenta tre vini: Gris, La Vila e Tal Lùc.

Gris, Pinot Grigio 100%, è il primo amore dell'azienda, un vino che ha permesso a Lis Neris di ricevere apprezzamenti in tutto il mondo. Le annate 2010 e 2007 vengono proposte contemporaneamente per porre la giusta attenzione sull'ottima predisposizione all'invecchiamento del Pinot Grigio, che lasciato maturare regala delle ottime sorprese. 

La Vila, Friulano 100%, è un vino che fa risaltare la tipicità dell'uva Tocai Friulano, con tutti i suoi profumi e sentori, raccolta dal più antico vigneto dell'azienda. Questo vino viene affinato parzialmente in acciaio e parzialmente in botti grandi da 500 litri proprio per rispettarne le caratteristiche di origine.

Tal Lùc, Verduzzo 95 % Riesling 5 %, è un passito prodotto in quantità ridotte, con rese dal 12% al 13% per un concentrato di profumi e sapori di albicocca, datteri e miele che si combinano con una freschezza che lo rende piacevolissimo alla beva. I grappoli appassiscono in cantina, da settembre a gennaio-febbraio a temperatura e umidità controllate. 

Tal Lùc, tradotto in Italiano dal dialetto friulano, significa casa, e rispecchia in pieno la filosofia che anima il lavoro di Lis Neris: la ricerca dell'eccellenza che valorizza il territorio

Video

Ultima modifica ilDomenica, 29 Settembre 2013 08:06

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.