Log in

Vinoway intervista Violante Gardini neo Presidente MTV Toscana

Violante Gardini  è stata eletta a Giugno 2013 Presidente del Movimento Turismo del Vino Toscana.
Nata a Montalcino nel 1984 si è laureata in Economia aziendale all’università di Firenze, lavora attualmente nella commercializzazione dei Vini di famiglia Donatella Cinelli Colombini.

Una  figlia “d’arte”  diventata Presidente del MTV Toscana, è una responsabilità in più?
Non è una responsabilità, piuttosto un avventura molto bella che io, insieme a tutto il direttivo del Movimento Turismo del Vino Toscana, abbiamo deciso di fare insieme.

Siamo un gruppo giovane, con tanta voglia di fare ma soprattutto vogliamo promuovere il nostro territorio, quello che tutto il mondo ci invidia e dal quale nascono grandi vini che sfidano ogni tipo di distanza: temporale perché sono vini di alta qualità capaci di invecchiare per molti anni e di spazio perché i vini toscani sono nelle tavole di tutto il mondo e cresce ogni giorno l’export delle aziende.

La presenza in famiglia della fondatrice del MTV (n.d.r. la madre Donatella Cinelli Colombini) quanto influirà nelle decisioni di Violante Giardini?
Mamma è la prima persona a cui chiedo un consiglio, questo accade in ogni mia giornata per lavoro ed anche per tutto il resto. Quando ero piccola si parlava spesso di MTV a casa mia anche perché era soprattutto nei momenti liberi, dopo cena o nel fine settimana, che i miei genitori lavoravano per l’associazione, per non parlare delle tante visite di amici durante le quali spesso veniva fuori l’argomento.

Insomma, io e il Movimento Turismo del Vino  siamo cresciti insieme.

Per tornare alla Sua domanda, mi fa piacere che mamma influenzi le mie decisioni, l’importante è che prima nascano nuove idee e poi queste siano migliorate sfruttando quanto fatto precedentemente. Quello che mi piace del confronto con mamma è che non mi darà mai un parere prima che io le dica qual’è la mia idea e soprattutto cosa voglio fare per metterla in atto.

Cosa le piacerebbe innovare nell’immediato?
L’immediato è molto vicino, si tratta di “Calici di Stelle”.

Questo è un evento organizzato dal MTV con le Città del Vino nella settimana che va dal 5 all’11 agosto in tutta Italia. In quei giorni molti comuni e le cantine socie apriranno le loro porte offrendo ai wine lovers una serata diversa mettendo insieme arte, divertimento e degustazione di prodotti locali tra i quali primeggerà ovviamente il vino… il tutto sotto le stelle.

Il messaggio nuovo che io, Federico Taddei, il vice presidente, e tutto il direttivo, a poco più di un mese dall’inizio di questa nuova avventura, abbiamo voluto dare con la nostra prima uscita è “musica, vino e stelle” per portare in cantina i giovani wine lovers invitandoli a passare insieme a noi produttori una serata unica, spumeggiante, allegra e quindi indimenticabile.

Con Calici di Stelle il MTV Toscana alzerà il sipario sui luoghi più belli della Toscana offrendo un'opportunità per scoprire, incuriosirsi e apprezzare le sue eccellenze. Un territorio fatto di grandi e piccoli comuni, ma ognuno con le sue tipicità e caratteristiche, tutte da scoprire e degustare sotto il cielo stellato della notte di San Lorenzo”.

Il Movimento Turismo del Vino, a livello nazionale, ha voluto dedicare a Giuseppe Verdi questa edizione di Calici di Stelle è un modo per unire alla cultura e alla storia millenaria del vino italiano la grandezza e l’universalità della musica del celebre compositore, ambasciatore dell’Italia nel mondo.

Ci presenti  la Toscana del vino: cosa c’è di buono e cosa manca?
In Toscana c’è tutto, le colline, il mare, l’arte, alcuni dei prodotti enogastronomici più famosi al mondo nascono qui… quello che manca a mio parere è l’unione. Ora più di prima si percepisce soprattutto tra i giovani la voglia di essere uniti e promuovere insieme la nostra terra e quindi i grandi vini che da questa nascono.

La sua idea di ospitalità per i wine lovers?
La mia idea di ospitalità è “a due mani”, il wine lover deve portare in cantina tutte le conoscenze che ha scambiandole con il produttore.

La visita ai vigneti o l’assaggio deve essere un confronto da cui nascono idee nuove. L’idea di fare il gruppo con il dipendente della cantina che ti porta in giro e ti dice sempre le solite cose è passata, ora bisogna far vivere un’esperienza che porti a fidelizzare le persone e questo può avvenire solo istaurando con i wine lovers un rapporto diverso, parlo di quel rapporto che poi continua anche quando saranno di ritorno a casa ma resteranno in contatto con la cantina tramite i social media.

Il MTV Toscana avrà una politica di gestione esclusiva e campanilistica o si aprirà ad altre regioni?
Al momento abbiamo tante idee…

La maggior parte di noi lavora nell’ufficio commerciale per i vini dell’azienda di famiglia quindi è abituato a girare il mondo ed ha amici produttori in tutta Italia ed anche oltre.

Questo mi fa pensare che prima o poi il MTV Toscana aprirà le sue porte per ospitare eccellenze produttive anche di altri territori… passato calici di Stelle torneremo subito a lavoro per mettere “sul fuoco” nuove interessanti idee. Prometto che, quando decideremo di aprire le porte della nostra regione lei sarà il primo a saperlo.

Molto gentile, grazie…

Tre cose che vorrebbe assolutamente fare, per farsi ricordare con positività alla fine del suo mandato.
Sicuramente il mio primo obiettivo è dimostrare alle cantine socie che questa è un’associazione di cui è importante essere membri. È importante e fondamentale essere soci del MTV perché bisogna fare sistema e promuovere insieme il nostro territorio ed i nostri vini rispondendo alle esigenze dei wine lovers. Dobbiamo conquistare l’appassionato del vino che decide di dedicare un giorno del suo tempo libero a visitare le cantine toscane creandogli un itinerario fatto sulle sue esigenze, dobbiamo stupirlo e farlo appassionare alla Toscana e così alla domanda “qual è il tuo vino preferito” risponderà sicuramente” quello toscano”. Sono sicura che facendo condividere a tutti i soci attuali del MTV Toscana questo messaggio cresceremo.

Forse non chiaramente ma nelle mie parole si possono leggere tutte e tre le cose che vorrei:

•    Arrivare agli attuali soci con fermezza nella convinzione che essere soci del MTV è un grande vantaggio
•    Condividere insieme un messaggio nuovo di promozione del territorio: ESSERE UNITI.
•    Far arrivare le nostre azioni concrete anche a nuove cantine, che diventano socie perché convinte da quello che vedranno fare.

Ultima modifica ilGiovedì, 01 Agosto 2013 08:43

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.