Log in

SPAGHETTI ALLO SCOGLIO A CASA RANGONI

È uno dei primi italiani più presenti nei menu, anche se vi sono innumerevoli varianti, che dipendono dal tipo di pesce fresco disponibile al momento. In generale, non dovrebbero mai mancare conchiglie e crostacei, oltre a qualche mollusco, di solito calamaretti o totani. La parte più lunga e laboriosa è pulire il pesce, ma esistono confezioni di pesce pulito e surgelato, solo da fare saltare in padella: ovviamente il risultato non è proprio uguale. Se usate pesce fresco fatevi pulire le cozze dal pescivendolo, così da non doverle raschiare, e lasciatele spurgare assieme alle vongole.

Ingredienti per 4 persone
¦¦300 g di linguine¦¦500 g di cozze¦¦500 g di vongole veraci¦¦200 g di calamaretti¦¦4 gamberi¦¦4 scampi piccoli¦¦2 spicchi di aglio¦¦1 ciuffo di prezzemolo¦¦200 g di pomodori pelati (facoltativo)¦¦peperoncino a volontদ5-6 cucchiai di olio extravergine di oliva¦¦sale

Portate a ebollizione una pentola con abbondante acqua salata e cuocetevi la pasta che preferite.

È indicata la pasta lunga, il classico dei classici è lo spaghetto o la linguina, ma vanno bene anche tagliatelle e tagliolini all’uovo.

Passate sotto acqua corrente i gamberi e gli scampi. Pulite i calamaretti tagliando i tentacoli. Lavate bene le sacche e tagliatele ad anelli sottili.In una padella molto capiente fate soffriggere nell’olio l’aglio e, se vi piace, un pochino di peperoncino. Fate dorare per pochi istanti, aggiungete gamberi e scampi e mescolate. Dopo un paio di minuti unite i ciuffetti dei calamari e cuocete ancora un paio di minuti.

Aggiungete le cozze, coprite la padella e lasciatele aprire. Togliete i molluschi dai gusci. Se volete, potete tenerne alcune per la decorazione del piatto. In questo caso, togliete dalla conchiglia la valva senza mollusco.

Se decidete di aggiungere i pomodori, tritati grossolanamente, fatelo ora, alzando il fuoco per far evaporare l’acqua di vegetazione.
L’ideale sarebbe usare pomodori freschi e farli saltare nell’olio a parte, ma se non volete sporcare un’altra padella potete anche aggiungerli al pesce.
Unite anche gli anellini di calamaretto e mescolate accuratamente.

Per ultimo unite le vongole e lasciatele aprire, sempre a padella coperta. Bagnate con un goccio di vino e fate evaporare.
Scolate la pasta al dente e mettetela a insaporire nella padella dei frutti di mare, mescolando. Salate poco e spolverizzate con un poco di prezzemolo tritato.

Servite nelle singole fondine, mettendo uno scampo e un gambero per ogni commensale.
Ricordatevi i piattini per riporre gusci e carapaci e le salviette lavamani.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.