Log in

La Sessualità in un calice di Vino

La Sessualità in un calice di Vino La Sessualità in un calice di Vino

Il vino, in quantità moderata, stimola molte sensazioni e accentua le percezioni sensoriali nel corpo umano. Può aiutare a rilassare, lasciarsi andare, sentirsi al proprio agio e anticipare l’intimità. Il vino rosso stimola l’estro.

Si può scoprire nuovi modi per godere il vino! Bevete quindi, ma con moderazione!!



Scenario: La giornata è stata lunga e impegnativa. L’umore non è il migliore. Desideri un attimo di piacere di relax e di belle sensazioni. La voglia di bere un bicchiere di un buon vino, ti salta in mente come la soluzione.

Pensare al vino nei momenti duri, stressanti, piatti e freddi della propria giornata è un perfetto stato nel quale versare il vino più invitante e intrigante della propria cantina. Il vino è nato per fare di più di accompagnare i piatti! Le sue caratteristiche: gli aromi, le consistenze, e la sua misteriosa influenza sul cervello umano fa in modo che il vino entra in profondi spazi della vita, oltre alla gastronomia.

E’ affascinante e frizzante riflettere sugli effetti reali, la qualità e i benefici del vino come riferimento alla simbologia e alle verità attribuiti alla bellezza e la goduria di un bicchiere di vino.

Il vino, in quantità moderata, stimola molte sensazioni e accentua le percezioni sensoriali nel corpo umano. Può aiutare a rilassare, lasciarsi andare, sentirsi al proprio agio e anticipare l’intimità. Il vino rosso stimola l’estro.

La storia insegna da migliaia di anni, che il sesso e il vino siano intrecciati. Gli dei romani, come Dionisi, per esempio, spesse volta giocavano dei doppi ruoli – dio del vino e dio della fertilità.

Le feste dedicate a Bacco, nella Roma e la Grecia Antica, promuovevano l’esagerato consumo del vino che trasportava a degli atti sessuali. Tanto che erano stravaganti tali feste, che furono abolite.

Oltre ai benefici del vino sulla salute, il suo fascino si trasferisce anche in altri aspetti del bere. Questi sono alcune allusioni e simbologie: La bottiglia del vino è un simbolo fallico, come il flûte dello champagne. Il riferimento alla forma e misura del seno femminile e la coppa Martini dello spumante è molto comune perché è un evidente paragone. Addirittura, in una località romana, quale Frascati, è famosa la “Pupazza frascatana” ovvero Miss Frascati. È un dolce tradizionale realizzato per gioco negli anni 60. La caratteristica interessante della pupazza a forma di donna è che abbia 3 seni. Il loro significato è che 2 seni siano per il latte e uno per il vino, dato la ricca presenza di vitivinicoli nella zona di Frascati. L’allusione del latte contenuto in un seno femminile, permette di dedurre l’importanza attribuito al vino nella società.

Nei tempi antichi, una buona raccolta era essenziale per la sopravvivenza della comunità. Consequenzialmente il vino rappresentava la fertilità, ed era utilizzato per benedire la terra. Il vino era legato alla fertilità e l’abilità di togliere le inibizioni, come sostenere la crescita della popolazione e la sua riproduttività.

Si crede, grazie ai ritrovamenti archeologici, che nei tempi della Babilonia, i baristi fossero donne. Questa informazione giustifica ancora una volta, l’aspetto di vino e la fertilità.

Lo champagne, dall’altra parte, è usato come un accessorio sia alla seduzione, sia alla celebrazione della vita stessa, come evidenziato in occasione delle nascite o i matrimoni.

Nel passato, i produttori di vino francesi usavano le immagini di donne nude sulle bottiglie del vino. Le etichette erano in seguito bandite, ma il nesso fra la sessualità e il vino perdura.

In anni di storia, in tutto il mondo, si è detto tanto sul vino, prevalentemente, facendo riferimento al suo ruolo nelle relazioni interpersonali, la gioia di vivere, la bellezza e la sessualità – il piacere e la goduria.

Se i piaceri del vino possano influire e beneficare il rapporto sessuale è stata la questione centrale della ricerca e approfondimento, svolto da un’equipe di studiosi e medici sia americani sia italiani, all’Università di Firenze. La conclusione è stata che “3 bicchieri di vino al giorno, tolgano il sessuologo di torno.”

Il vino è capace di liberare il bevitore moderato dai freni inibitori. La scienza fa capire che l’alcol è un vasodilatatore e pertanto favorisce il flusso di sangue anche agli organi genitali e irrorando le mucose, le rende più sensibili. Così il desiderio sessuale è stimolato. Un importante beneficio del vino, oltre al piacere della degustazione, è nella sua capacità di far bene alla salute in generale. Inoltre, il vino rosso contiene il resveratrolo, il polifenolo, presente nella buccia dell’uva, responsabile per i benefici del vino nella sessualità.

Le ricerche sull’effetto dell’alcol sulla donna sono più complesse delle ricerche effettuate sull’uomo, perché laddove i risultati nell’uomo siano evidente, e puramente fisico e meccanico, nella donna, l’aspetto psico-emotivi del bere il vino e fare sesso rende i campi di ricerca più ampi. Il vino porta a uno stato di benessere fisico che può manifestarsi come il desiderio sessuale.

E’ stato scientificamente provato che regolare e moderato consumo di vino può favorire molti benefici sulla salute. Il vino aumenta i livelli di energia, migliora la performance fisica e suscita più autostima – tutti fattori che possono favorire positivamente la sessualità. Si è dimostrato anche un vantaggio a livello della salute mentale. Il regolare consumo del vino riduce il livello dello stress, e riduce nello stesso modo la tensione, facilitando la comunicazione e sciogliendo le inibizioni.

Alcuni dati particolari riguardante le donne e il vino, alludono alla sessualità: Nei tempi degli antichi Romani, alle donne era proibito bere il vino. Un marito, trovando la moglie a bere il vino era libro ad ucciderla. Le donne, nell’età fertile, sono più indicate a percepire gli aromi ed il bouquet del vino perché hanno un miglior senso di olfattivo. Quando si riferisce ad un vino con il termine “femminile”, si parla di un vino più delicato, mentre un vino detto “maschile” è un grande vino, pieno e corposo…ovviamente. Le donne sono più suscettibile agli effetti del vino che l’uomo, a causa della minore presenza dell’enzima nello stomaco, necessario per l’efficiente metabolismo dell’alcol. Una delle più citate leggende sul vino è la storia di Jamsheed, un mitico Re di Persia, (che si pensa fosse Noah). Una donna del suo harem, tentò il suicidio con dell’ uva fermentata e sospettata velenosa. Il vino fu scoperto nel momento in cui la donne non mori , bensì si sentì energizzata e rivitalizzata.

Qualunque sia l’idea dell’ambiente special per un momento special, un bicchiere di vino lo rende più accogliente, bello e sensuale. Inoltre distende e rilassa, stimola la sensibilità alla libidine che sorge e va alla testa insieme al vino. Il vino libera i pensieri, nutre la conversazione, crea uno stato in cui le sensazioni del corpo siano intense e fanno desiderare il contatto fisico. Potrebbero svilupparsi delle sensazioni di allegria e delle sensazioni di leggerezza. Gli atteggiamenti potrebbero diventare più liberi e sciolti e spensierati, mentre i movimenti sicuramente si rallentano e diventano languidi, sensuali, lenti e gentili.

Una famosa terapista sessuale americana, 80 enne, Dr. Ruth Westheimer, sostiene che il vino risveglia i sensi ed eccita, che faccia bene all’amore e al sesso. Ritiene che nella coppia, si dovrebbe bere il vino per rilassare, ma non troppo. Afferma che se la donna beve troppo si addormenta, mentre se l’uomo beve troppo, perde le sue capacità di una performance sessuale.

E’ indiscutibile che il vino e il sesso siano una coppia perfetta. Bevuto prima - fa sciogliere la tensione per percepire meglio le sensazioni del corpo. Bevuto durante -il vino può essere usato per giocare, scoprire e condividere nuovi modi per odorarlo, ingerirlo, sentirlo al tatto, degustarlo ed essere intimi. Bevuto dopo – diventa un rilassante e coadiuvante di una ripresa.

Si può scoprire nuovi modi per godere il vino! Bevete quindi, ma con moderazione!!

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.