Log in

Lunga vita ai tappi di sughero:il progetto di riciclo

Qui si ricicla sughero Qui si ricicla sughero

Quante volte abbiamo sentito parlare di tappi di sughero? Ognuno di noi, per approfondimento o per sentito dire, sa che il sughero è un ottimo compagno del vino ma pochi si sono interrogati sul dopo.

Probabilmente è difficile pensare ad una continuità del tappo dopo essersi lasciati trasportare dalla meditazione o dalle felici sensazioni che siamo abituati a provare degustando il nettare di bacco. Per fare una battuta, prima di arrivare al nocciolo della questione, la maggior parte dei tappi saranno finiti sul vaso di vetro trasparente orgogliosamente custodito in salotto, collezione di prestigio delle migliori bottiglie che abbiamo potuto assaporare. Naturalmente l’oggetto non sono sicuramente queste collezioni ma potrebbe interessare a coloro che di tappi ne maneggiano tanti e via via finiscono con il riempire  le spazzature quotidiane.

Non finirà presto questa abitudine ma almeno oggi si sente parlare di alternativa.

Il sughero infatti è ignifugo e un ottimo isolante, leggero e viene utilizzato, per esempio, nella costruzione di alcuni componenti dello shuttle oltre che nei pannelli isolanti e per aumentare l’efficienza termica dei tetti e delle abitazioni. Esistono inoltre altre applicazioni che vanno dall’abbigliamento ai giochi, dall’arredo per esterni, ai casalinghi, fino ad arrivare appunto al settore aerospaziale.

Bisogna aggiungere che il sughero utilizzato per i tappi è di  prima qualità a differenza di quello utilizzato per le abitazioni che è di seconda o terza scelta.

I vantaggi sono sicuramente molti, anche se la raccolta richiede uno sforzo da parte delle amministrazioni locali e del consumatore. Sappiamo già che riciclare significa anche risparmiare, effetto riscontrato nella raccolta differenziata che purtroppo in alcune zone non viene ancora applicata. Nel caso specifico dei tappi di sughero non abbiamo la certezza assoluta ma la consapevolezza di andare nella giusta direzione. Saranno poi i risultati ha confermare o smentire le ipotesi in campo.

Oggi sono già molte le iniziative lodevoli che hanno trovato nel tappo di sughero la fonte per il loro sostentamento. Tra queste la realizzazione di un’area attrezzata di 28 ettari nell’hinterland milanese ad opera dell’onlus lombarda “A braccia aperte”. In questo caso la raccolta dei tappi è stata avviata grazie alla collaborazione con la cooperativa Artimestieri di Boves (Cn) che si occupa di bioarredamento e bioedilizia e,  naturalmente, delle trasformazione dei tappi in sughero granulare.

Vi sono complessivamente una cinquantina di punti di raccolta nel territorio di Milano e provincia costituiti prevalentemente da onlus, scuole, oratori, gruppi di acquisto solidali, studi di bioedilizia ma anche ristoranti, bar, circoli sommelier, enoteche ecc…

L’iniziativa ha tuttavia conosciuto un punto di svolta grazie a Sardegna Ricerche ente che si occupa, tra le altre cose, della valorizzazione del sughero. (Per maggiori informazioni www.sugheronaturale.it). L’unione tra progettualità e realizzazione concreta dei punti di raccolta sta portando i primi risultati e Raimondo Mandis del progetto “Sistemi di imprese, Innovazione e Valorizzazione del Sughero” di Sardegna Ricerche afferma che non sono indispensabili grandi filiere per recuperare il sughero ma basta poco per fare qualcosa senza grandi clamori. Adesso si tratta di valutare l’effettiva economicità della raccolta e del recupero del sughero, ma per fare ciò occorre ragionare su numeri più ampi, estendendo i punti di raccolta e sensibilizzando la popolazione sui vantaggi del sughero riciclato in bioedilizia in modo da aumentare la domanda di questo prodotto. Aspetto che richiede tempo e impegno ma che intravede già concrete possibilità, grazie al coinvolgimento dei punti di vendita lombardi e piemontesi e di una importante catena della grande distribuzione.

Ultima modifica ilGiovedì, 05 Agosto 2010 16:39

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.