Log in

Web Marketing del vino:partiamo dai numeri.

Il primo appuntamento con la formazione sulla tematica web marketing e vino vuole portare all’attenzione degli operatori del vino italiano sulle grandi potenzialità del web e di tutte le attività ad esso collegate. Per questo è nostro intento partire dai numeri, semplificandone la sintesi e cercando di simulare l’andamento futuro.

Il primo elemento da analizzare è l’utilizzo di internet, mezzo fautore della crescita esponenziale delle attività sul web. Di seguito una tabella che riassume i dati relativi alle principali aree del mondo.

Utilizzo di internet nel mondo e popolazione mondiale
Area del mondo Popolazione (30.09.2009) Utenti Internet (31.12.2000) Utenti Internet (30.09.2010) Penetrazione (% Popolazione) Incremento 2000-2009 Utenti in % che acquistano in rete
Africa 991.002.342 4.514.400 86.217.900 8,7 % 1.809,8 % 4,8 %
Asia 3.808.070.503 114.304.000 764.435.900 20,1 % 568,8 % 42,4 %
Europe 803.850.858 105.096.093 425.773.571 53,0 % 305,1 % 23,6 %
Middle East 202.687.005 3.284.800 58.309.546 28,8 % 1.675,1 % 3,2 %
North America 340.831.831 108.096.800 259.561.000 76,2 % 140,1 % 14,4 %
Latin America/Caribbean 586.662.468 18.068.919 186.922.050 31,9 % 934,5 % 10,4 %
Oceania / Australia 34.700.201 7.620.480 21.110.490 60,8 % 177,0 % 1,2 %
Totale 6.767.805.208 360.985.492 1.802.330.457 26,6 % 399,3 % 100,0 %
Fonte:Internet World Stats

Dati riferiti solo all’Italia:

Utilizzo di internet in Italia
Area del mondo Popolazione (30.09.2009) Utenti Internet (31.12.2000) Utenti Internet (30.09.2010) Penetrazione (% Popolazione) Incremento 2000-2009 Utenti in % che acquistano in rete
Italy 58.126.212 23.550.117 30.026.400 51,7 % 127,5 % 7,1 %
Fonte:Internet World Stats

Da questi dati, insieme a quelli relativi agli altri mezzi d'informazione, possiamo fare alcune considerazioni:

  • In Italia l’utilizzo di internet ha avuto un incremento significativo ma più basso rispetto alle aree del mondo selezionate sulla tabella 1.
  • In Italia Internet ha una penetrazione abbastanza alta ma più bassa rispetto agli altri paesi europei.
  • Internet come canale informativo in generale sta sostituendo gli altri canali di comunicazione, in particolare la TV.
  • L’età media di utilizzo di internet in Italia vede una netta predominanza della fascia d’età compresa tra i 18 e 40 anni con un grosso potenziale legato alle nuove generazioni che sono molto più flessibili e abituate ai concetti legati al web.

La sintesi è molto semplice: internet è un mezzo cha ha ancora notevoli potenzialità soprattutto se letto in chiave mondiale dove abbiamo un incremento potenzialmente esplosivo del numero di utenti che verranno a contatto con questo canale informativo. In particolar mondo se ci riferiamo ai paesi emergenti. Per semplificare prendiamo in esame la popolazione dell’Asia. Supponiamo che nei prossimi 10 anni la percentuale di utenti che utilizzerà internet arrivi al 50%. Il calcolo che ne consegue vedrebbe circa 1 miliardo di utenti in più che ricerca informazioni sul web.

Prendiamo adesso in esame l’andamento a livello mondiale, confermando questa tendenza che porterebbe ad un incremento dell’utilizzo di internet del 25%. I dati sono sorprendenti con la possibilità di raggiungere e superare, in 10 anni, i 3 miliardi di utenti.

Se questo dato lo affianchiamo all’andamento del mercato del vino Italiano all’estero, con particolare riferimento alla Cina, dove dal 2003 al 2007 il mercato del nostro vino è passato da un fatturato di 400 dollari a 20 milioni di dollari, l’analisi è abbastanza chiara: web e vino è in assoluto la strada da percorrere soprattutto visti i bassi costi d’investimento.

Analizzando in modo più approfondito il mercato del vino italiano all’estero la sintesi è di un settore in fortissima evoluzione, dove se da una parte sono ampi i margini di crescita, dall’altra è altrettanto cruciale il fattore competitivo, oggi più che mai insidiato dall’Emisfero Sud dei produttori, ovvero i wine maker del ‘Nuovo mondo’. In questo contesto l’Italia mantiene le posizioni con la propria quota sul mercato mondiale che è rimasta invariata: il 18 per cento dell’export mondiale 10 anni fa, il 18 per cento oggi.
Ciò che cambia per l’Italia, e di molto, è invece il valore dell’export, la cui crescita è stata esponenziale grazie alla produzione di qualità e all’affermazione del proprio brand: negli ultimi 12 anni l’export è praticamente raddoppiato e il valore del 2007 si è attestato sui 3,4 miliardi di euro. E, come per altri settori di mercato, sarà proprio sull’asse della qualità e dell’immagine che l’Italia si gioca la propria partita, non certo sul fattore prezzo.

Concludiamo soffermandoci su quest’ultimo aspetto, l’immagine del vino italiano, i cui risvolti partono dal vigneto, passando per la cantina, ma prendono vigore con adeguate strategie di comunicazione. Comunicare il proprio prodotto, le proprie tradizioni, la qualità del vino, incrementare la distribuzione in breve tempo e con bassi costi sono le prerogative del vostro investimento sul web e sulle tecnologie ad esso associate. Un sito web che comunica la vostra immagine e i vostri prodotti, che parla della vostra terra e delle vostre tradizioni e che al tempo stesso offre dei servizi per la vendita e il turismo adottando tecnologie innovative del web 2.0, insieme alla semplificazione degli aggiornamenti e all’ internazionalizzazione, è il primo passo verso il successo della vostra azienda.

Ultima modifica ilDomenica, 20 Giugno 2010 19:29

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.