Log in

Assessore Di Gioia: siamo pronti ad offrire tutto il nostro supporto

Durante la conferenza stampa presentata dal Movimento Turismo del Vino Puglia, il Presidente Sebastiano De Corato e la Direttrice Vittoria Cisonno hanno illustrato la pregevole iniziativa di Cantine Aperte che da 24 anni è presente in Italia e da 22 nella Regione Puglia, grazie soprattutto alle  aziende vitivinicole Leone de Castris e Rivera  che hanno voluto aderire  al progetto sin dal principio.

Il Presidente Sebastiano De Corato  si è dichiarato molto orgoglioso perchè  grazie a  Cantine Aperte è nato il MTV,  un'associazione che conta  quasi 1000 membri in tutta Italia, organizzata in delegazioni regionali  ad eccezione della Puglia dove  54 produttori  sono riusciti a costituirsi in Consorzio.

Cantine Aperte  è una iniziativa, nata quasi per  gioco da un’idea  di Donatella Cinelli Colombini, che ha favorito lo sviluppo  dell' Enoturismo attraverso tutto il territorio nazionale. In passato  le cantine  erano luoghi “inaccessibili”  dove  i produttori, gelosi dei loro segreti,  non erano propensi  alle aperture  al pubblico . Oggi, al contrario, i  produttori ospitano e raccontano prodotto e territorio creando anche una nuova categoria di turisti.

Come ha voluto sottolineare la direttrice Vittoria Cisonno,  Cantine Aperte, che si svolge tradizionalmente l’ultima domenica di Maggio e che quest’anno sarà curata dai sommelier AIS Puglia sotto la guida del Presidente Vito Sante Cecere, rappresenta una giornata simbolo e questo non esclude che anche durante altri periodi dell’anno le cantine possano essere visitate dagli appassionati.

Era presente alla conferenza stampa anche l’Assessore alle Risorse Agroalimentari della Regione Puglia Leonardo Di Gioia che ha voluto esprimere il suo apprezzamento per questo genere di iniziative nel corso del suo intervento che di seguito pubblichiamo.

“Il comparto del vino è attualmente uno dei  più vitali del quale possiamo apprezzare  i risultati già conseguiti  e da dove partire per  programmare nuove attività.

Siamo reduci da un Vinitaly durante il quale la Puglia ha conquistato risultati lusinghieri  grazie alle nostre aziende, ma anche alle attività promosse dalle varie associazioni (n.d.r. compresa Vinoway Italia).

Questo Assessorato  si impegnerà a  dare continuità alle iniziative importanti che nel tempo si sono già dimostrate  utili e, con l'aiuto dei produttori, attueremo nuove strategie  da condividere sviluppando  formule sempre nuove.

Quello del vino è un settore trainante e il suo esempio dovrà essere seguito anche dal comparto oleario che possiede straordinarie potenzialità e da cui ci aspettiamo una sinergia per dar vita a  questa forma di “marketing congiunto”  che non è solo una strategia comunicativa, ma anche un modo  per far valere le potenzialità del nostro territorio.

Siamo pronti ad offrire tutto il nostro supporto e  tutto il nostro aiuto anche se  gran parte dell’onere dovrà necessariamente ricadere sui produttori e sulle  cantine che sono il vero motore delle politiche da noi attuate.

L'idea è quella di avere una Regione che accompagna, che da’ una mano a programmare e che in gran parte finanzia  senza però  sostituirsi all'imprenditore, che non sta sopra di esso imponendo scelte strategiche, ma gli sta accanto accompagnandolo nelle modalità organizzative.

Tra le tante misure che adottiamo sui PSR,  abbiamo voluto  puntare sui  prodotti di qualità e disciplinari legati al nostro territorio che sono oggetto di finanziamento  proprio per costruire questo legame.

I nostri prodotti fuori dalla Puglia sono degli “ambasciatori materiali” che rappresentano le nostre migliori prelibatezze e contribuiscono a comunicare la nostra Regione in modo sempre più intenso.
Ultima modifica ilMartedì, 24 Maggio 2016 15:51

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.