Log in

Agricoltura e turismo nel Bellunese possono crescere grazie alle sinergie

Ci sono "fatti" che in qualche modo riaccendono la speranza e alcuni valori che negli anni sono stati offuscati da un progresso che sfrutta il territorio piuttosto che preservarlo.

L'11/07/2015 credo segni una tappa importante per i cittadini di Mel perché c'è una svolta, che per molti passerà inosservata, ma che vede la sinergia tra una Cooperativa Agricola organizzata come La Fiorita e l'associazione Mele a Mel. Si tratta di un sintomo positivo di apertura e di collaborazione che finalmente rompe le visioni "corte" a favore di quelle lungimiranti, anche di compromesso, ma che di certo ci consegna nuove opportunità, soprattutto per i giovani.

Ho sempre creduto sulle sinergie di fatto e sulle opportunità che l'agricoltura può offrirci sia per nuove idee imprenditoriali che per il mantenimento del territorio.

Mel e tutta la provincia di Belluno merita un territorio molto più curato per valorizzare lo straordinario paesaggio che ci avevano consegnato e che oggi vede un tasso di abbandono "selvaggio" preoccupante se non si interviene a livello politico e con nuove opportunità agricole per i giovani.



Oltre all'agricoltura c'è il turismo che insieme hanno davvero un potenziale importante perché i nostri figli possano crescere con i valori di appartenenza e accoglienza che l'industria ci ha in parte tolto.

Non si deve poi trascurare l'aspetto del "far sapere" perché anche la comunicazione e la vendita, nel 2015, sono fattori importanti per rendere questa opportunità sempre più forte e in grado di creare valore.

Allora brindiamo a questa giornata dove tutte le persone che hanno reso possibile quest'iniziativa meritano un plauso perché gli altri potranno riflettere su questo cambiamento di visione.

Invito tutti i cittadini di Mel e comuni limitrofi, e non solo, ad acquistare i prodotti a km0 che questo punto vendita ci offre e far sentire la propria vicinanza, senza voti, ma con spirito di appartenenza civile che ci lega alle nostre radici.

Ultima modifica ilMartedì, 14 Luglio 2015 10:38

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.