Log in

Mario Del Debbio lascia la FISAR e approda alla Fondazione

Mario Del Debbio lascia la FISAR e approda alla Fondazione Italiana Sommelier presieduta da Franco Maria Ricci.

Eletto Presidente nazionale FISAR il 21 Ottobre 2012 si dimette lo scorso Febbraio dopo alcune incomprensioni sorte con i vertici della Federazione Italiana Sommelier Albergatori e Ristoratori.

Mario Del Debbio sotto la sua gestione ha traghettato la FISAR verso l'ottenimento di una visibilità ed una  autorevolezza mai avute in precedenza.

Fa nascere assieme a Slow Wine "Il gruppo di appassionati di vino più grande d'Italia" (cit. Giancarlo Gariglio).

Mario Del Debbio coprirà la carica di Presidente della Fondazione Italiana Sommelier Toscana.

Ho contattato Mario per avere a caldo le sue prime impressioni:

Lasci la FISAR per approdare in un'altra realtà che si sta affermando in Italia. Decisione sofferta o serena?

Queste decisioni non sono mai serene! Non si cancellano anni ed anni di lavoro ma occorre guardare avanti e superare la sofferenza subita con la serenità di chi sa di aver fatto sempre il proprio dovere. Il futuro, per me, è finalmente tornato ad essere azzurro.

Come vorrai affrontare questa nuova avventura?

Con la stessa determinazione con cui ho sempre lavorato e con la consapevolezza di aver accanto persone di straordinaria capacità e professionalità ed un brand che in poco tempo si è conquistato uno spazio importante nella Sommellerie Italiana. Per questo ringrazio di cuore Franco Ricci per l'opportunità che ha voluto offrirmi.

Metterai a disposizione la tua esperienza e tenacia a favore della Fondazione Italiana Sommelier. Da cosa vorresti iniziare?

Dalla scelta di un gruppo di collaboratori unito e determinato, da soli non si costruisce niente, sarà la squadra il vero successo della Fondazione Italiana Sommelier Toscana, potete scommetterci.

In bocca al lupo Mario.
Ultima modifica ilMartedì, 09 Giugno 2015 16:15

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.