Log in

LA BIRRA SARA' PIU' AMARA NEL 2015

La Birra sarà più amara nel 2015

Tranquilli non si tratta di un nuovo metodo di lavorazione o di nuovi gusti, ma di una “moda” che piace tanto ai nostri governanti,  aumentare l'accisa da 2,7 a 3,04 euro per ettolitro.


Per ogni euro speso per l'acquisto della bevanda 45 centesimi entreranno nelle casse del fisco.
Si tratta del terzo aumento consecutivo che, in tempo di crisi, mette a rischio   il settore e  molti posti di lavoro.

AssoBirra rileva che negli ultimi 11 anni le accise sulla birra sono aumentate del 93%, da 16,2 euro (2003) a 32,4 euro (2014) per ettolitro e considerando anche l'aumento dell'IVA (dal 20% al 22%), abbiamo un aumento effettivo superiore al 96%!

Il comparto della birra si trova in una profonda crisi e  lo Stato cosa fa per rimediare a questa situazione? Semplice, ha sferrato un altro colpo che potrebbe mandare il settore al declino, aumenta le accise, causando minori entrate tributarie e perdita di posti di lavoro…

Sono 10 anni che non crescono i consumi di birra, ma  se pensiamo al  terzo trimestre del 2014 probabilmente si è toccato il minimo storico, i consumi sono scesi del 26%!

Ma non solo la birra sarà amara …

L'imposta sui prodotti alcolici intermedi (vini liquorosi o aromatizzati) salirà dall'80,71 all'88,67 euro/ettolitri mentre quella sull'alcool etilico (gin, grappa, rhum, whisky...) salirà da 942,49 a 1.035,52 euro/ettolitro.

Noi di Vinoway ci stiamo già occupando del settore Birra e Distillati con la nostra rubrica curata da Pino De Luca, ma lo faremo ancora con più attenzione, a breve, attraverso l'apertura di un nuovo portale dedicato esclusivamente a questi settori dando voce ai lettori, agli appassionati e alle stesse aziende.

Ultima modifica ilLunedì, 05 Gennaio 2015 16:11

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.