Log in

UN DISASTRO! 30 MILA PROSCIUTTI SPAZZATI VIA DALL'ACQUA

Nella zona di Corniglio, nei pressi di Parma, circa trentamila prosciutti sarebbero finiti sott'acqua.
E' questo il simbolo di uno stato di calamità dove si contano aziende agricole inondate, coltivazioni ormai distrutte, stalle inagibili e molti campi allagati.

Questi sono i danni causati dal maltempo che si è abbattuto su gran parte dell'Emilia Romagna dopo essersi accanito su Liguria, Piemonte, Veneto, Friuli e Oltrepò pavese. In base ad un primo bilancio si possono constatare danni per decine di milioni di euro.

In Emilia Romagna ci sono stati innumerevoli allagamenti di coltivazione, stalle, aziende agricole e prosciuttificio dove si contano circa trentamila prosciutti spazzati via dall'acqua.

In Veneto sono stati inondati ortaggi di stagione pronte per essere raccolte, ormai ne restano ben pochi.

In Liguria le "bombe d'acqua" hanno devastato la produzione di pregiato olio d'oliva extravergine.

In Piemonte, i viticoltori della zona nei pressi di Alessandria hanno ricevuto pesanti perdite di uva da vino.

In Lombardia - sostiene la Coldiretti - la situazione è molto difficile nella città di Mantova dove si è verificata una tromba d'aria che ha fatto sparire i capannoni e fienili, ma nell'Oltrepò pavese, numerosi frutteti sono stati abbattuti dalla grandine e dal forte vento.

Un disastro che ha provocato- secondo la Coldiretti - perdite di un intero anno di lavoro. 

Redazione di Vinoway

Ultima modifica ilMercoledì, 15 Ottobre 2014 10:38

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.