Log in

Ais e Bibenda è "rottura"

Ais e Bibenda è "rottura" Ais e Bibenda è "rottura"

Era nell'aria ma la separazione tra il Team Bibenda e l'Associazione Italiana Sommelier ora è ufficiale.

"Con questa linea d'azione Bibenda non fa più parte dell'Associazione Italiana Sommelier". 

Con queste parole Antonello Maietta, contattato telefonicamente da Vinoway, ha preso le distanze dalla neonata associazione di Franco Maria Ricci e ne ha approfittato per mandare un messaggio ai suoi associati: "Vorrei ricordare a tutti gli associati AIS che la neonata Fondazione Italiana Sommelier e le sue attività non hanno nulla a che fare con la nostra Associazione".

In poche parole una chiara risposta a Franco Maria Ricci, che con una lettera indirizzata agli associati dell'A.I.S. Lazio ha annunciato la nascita della nuova Fondazione Italiana Sommelier.

Di seguito il testo della lettera

"Carissimi,

il percorso che abbiamo compiuto in questi 23 anni qui nel Lazio come Associazione Italiana Sommelier Roma è diventato un fenomeno epocale, premiando così gli sforzi di chi ha voluto fermamente professionalità e qualità nella comunicazione efficace del Vino. Ma soprattutto il miracolo è avvenuto grazie al vostro Entusiasmo e alla vostra Passione nel sostenere ogni attività. Nulla si sarebbe realizzato senza i vostri copiosi suggerimenti. Idee, Riflessioni, Proposte sono state sempre colte per trasformarle in Progetti Iniziative Attività a favore della nostra Associazione.

Si sono così realizzati più di 200 Corsi per Sommelier con oltre 20.000 Allievi, oggi Sommelier, raggiungendo circa un milione e mezzo di presenze tra le varie attività di degustazione. Un Record!

E grazie a questo vostro grande contributo si sono da tempo accesi i riflettori sul nostro modo di divulgare la Cultura del Vino Italiano. Luci che hanno raggiunto le Istituzioni in Italia e nel mondo.

Tutto ciò ci ha fatto recepire un’implicita richiesta di continuare il nostro lavoro in una veste sempre più Istituzionale, sempre più disponibile a rappresentare questo meraviglioso Made in Italy che è il nostro Vino.

Per questo Motivo e con la consapevolezza dell’importanza del Lavoro svolto insieme in questi anni, dal 9 Dicembre 2013 Associazione Italiana Sommelier Roma aderisce alla Fondazione Italiana Sommelier, Ente appositamente costituito per elevare ancora di più lo spessore del nostro lavoro di divulgatori della Cultura del Vino e dell’Olio di qualità.

La Fondazione Italiana Sommelier avrà il Riconoscimento Giuridico dello Stato e l’Accredito presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, nonché presso i Ministeri della Cultura, degli Esteri e delle Politiche Agricole.

La Fondazione, con Associazione Italiana Sommelier Roma, realizzerà il Corso di Qualificazione Professionale per Sommelier con il Riconoscimento Giuridico dello Stato, unico corso per Sommelier in Europa a possedere tale importante requisito.

La quota di Rinnovo all’Iscrizione scende dagli attuali 130 Euro a 100 Euro l’anno, pur continuando a garantire al Socio l’acquisizione di Sommelier Notizie per la partecipazione a tutte le Attività a Roma e nel Lazio per sé e per due suoi amici, di BIBENDA la rivista nata per rendere più Seducenti la Cultura e l’Immagine del Vino e BIBENDA la Guida ai Migliori Vini e Ristoranti d’Italia.”

Franco Maria Ricci, interpellato da Vinoway, dichiara che potranno aderire alla nuova Federazione anche altre Delegazioni Regionali.
Ultima modifica ilMercoledì, 04 Giugno 2014 06:43

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.