Log in

Vino vegano: Vegamaro 2015 sarà aperta per la prima volta al TakItaly Puglia

La prima bottiglia di Vegamaro 2015, il primo Negroamaro in purezza al mondo per vegani e vegetariani , sarà aperta l'1 marzo a Trani nell'ambito della manifestazione TakItaly Puglia organizzata da Vinoway.

Una manifestazione unica ed esclusiva, un grande Symposium del vino pugliese di eccellenza dove si confronteranno 47 cantine, professionisti del vino, giornalisti e wine lovers.

La sfida lanciata da questo  vino è tutta racchiusa nel suo nome che è la sintesi della parola vegano/vegetariano e negroamaro.

Infatti, il VEGAMARO è il primo vino da uve negroamaro imbottigliato al mondo e destinato principalmente a quella fascia di consumatori, sempre più numerosi, che  scelgono cibi vegani alla base della propria alimentazione.

Questo prodotto, destinato altresì al consumatore "convenzionale", non presenta alcuna differenza gusto-olfattiva rispetto a un normale vino. Cambia invece il modo di ottenerlo. Infatti, nei vini vegani è fatto assoluto divieto di utilizzare sostanze di origine animale, come per esempio l'albumina d'uovo o la caseina, durante tutte le fasi del processo produttivo: dalla vinificazione al finissaggio, dall'affinamento all'imbottigliamento.

Anche il packaging, dall'etichetta alla bottiglia, dal tappo alla scatola, sono stati concepiti nell'ottica della ecosostenibilità. Un'unica etichetta orizzontale, bottiglia bordolese di soli 350 grammi e un tappo "senza impronta di carbonio", prodotto e brevettato da NOMACORC, completamente riciclabile  ricavato da biopolimeri rinnovabili a base vegetale estratti dalla canna da zucchero.

Il VEGAMARO è già da qualche giorno in commercio in  Italia e all'estero, sia nei negozi specializzati  che nelle enoteche e ristoranti "convenzionali".

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.