Log in

Vivit, il cuore pulsante dei vini naturali

Comincia con questo articolo il focus sul Vivit, il padiglione del Vino all'interno del Vinitaly dedicato ai “Vini Naturali”.
Vinoway seguirà infatti da vicino il mondo di questi piccoli vigneron raccontando le nuove tendenze, le novità e tanto altro partendo dalla Sicilia.
Maria Antonietta Pioppo, nostra referente per la Sicilia, ci accompagnerà in questo viaggio.

All'interno del Vinitaly c'è un nuovo movimento di vignaioli che si raccontano, si chiama Vivit ed è il padiglione dedicato ai vini di piccoli produttori che hanno scelto la via del regime biologico e del biodinamico.

Dalla Sicilia Orientale a quella Occidentale, ecco il regno dei piccoli “vigneto” appassionati orgogliosi di portare avanti una filosofia, un territorio, una storia.

"Sono molto contento di partecipare al Vinitaly - spiega Marco Sferlazzo, titolare dell'azienda Porta del Vento a Camporeale, in provincia di Palermo - "Il Vinitaly e nella fattispecie il Vivit è per me una grande occasione che permette di ottimizzare i tempi e di fare incontri ogni anno sempre più interessanti. Direi che per i produttori come me è un appuntamento irrinunciabile, la crescita della mia azienda è stata infatti direttamente proporzionale agli anni di partecipazione".

Soddisfatto anche Antonino Barraco, giovane produttore dell'omonima azienda a Marsala in provincia di Trapani "Siamo l'angolo del Vinitaly che raccoglie tante aziende artigianali, dove si torna al rapporto umano tra produttore e cliente. Il protagonista assoluto è il vino accompagnato dal racconto appassionato del produttore. Il Risultato? Meno marketing e più fattore umano”.

Completa il pensiero di Barraco, Pierpaolo Badalucco, dell'azienda Dos Tierras, anch'essa di Marsala: "E' il quarto anno che partecipo e direi che il riscontro è più che positivo. Il Vivit oltre a darci la possibilità di avere una giusta visibilità, è un'ottima occasione di confronto tra noi produttori che condividiamo la stessa filosofia ma anche le stesse problematiche quotidiane. Con alcuni di loro si sono instaurati dei veri rapporti d'amicizia nati dalla condivisione di esperienze comuni. Il Vivit è tutto questo e anche molto altro - conclude Badalucco".

Non ci resta che seguirci in questo nuovo “percorso” che Vinoway traccerà assieme a Voi e ai nostri autori!

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.