Log in

Vulcaniche Emozioni a Stresa: i Colli Euganei

I Colli Euganei sono pendii di origine vulcanica nel cuore della provincia di Padova: ed in questa veste, ricca di peculiarità, si sono presentati assieme ai propri vini domenica 29 aprile a Stresa, presso il prestigioso Grand Hotel des Iles Borromées, all'evento organizzato dall' Ais Verbano-Cusio-Ossola.
Le migliori venti aziende di un territorio che vanta 3000 ettari vitati e un centinaio di produttori, hanno celebrato il proprio fiore all'occhiello: il Moscato Giallo, denominato Fiordarancio. Proprio due anni orsono, i grandi sforzi del Consorzio di Tutela sono stati premiati dal riconoscimento della DOCG iordarancio, che prevede le versioni secca, spumante dolce e passita. L'altro bianco tipico è il Serprino, fratello germano del Prosecco e ora proposto anche nella versione spumante secco. Una menzione a parte, però, meritano i rossi, di taglio bordolese, e soprattutto quelli da Carmenère, che ha trovato in questo angolo di Veneto una seconda patria d'adozione dopo il Cile, che si presentano oltremodo morbidi e longevi. L'evento ha visto, oltre al banco d'assaggio per il pubblico dei vini euganei, arricchito da altri prodotti tipici della zona come olii, prosciutti e pani, presso i sontuosi saloni dell'hotel, una dettagliata ed avvincente degustazione ufficiale riservata alla stampa; essa è stata guidata dal noto giornalista enogastronomico piemontese Paolo Massobrio, e  il delegato torinese e membro della giunta nazionale Ais, Mauro Carosso.
Ultima modifica ilVenerdì, 04 Maggio 2012 07:02

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.